Petizioni & Appelli

Berlusconi ineleggibile, superate le 200 mila firme! [microMEGA]

17 marzo 2013
By admin
Berlusconi ineleggibile, superate le 200 mila firme! [microMEGA]

Il 23 marzo tutti in piazza in tutte le piazze d’Italia per realizzare la Costituzione e far rispettare la legge del 1957 che vieta a Berlusconi l’ingresso in Parlamento di Paolo Flores d’Arcais Qualche minuto prima della mezzanotte di giovedì 14 marzo, l’appello di MicroMega perché il nuovo parlamento rispetti la legge 361 del 1957, che rende ineleggibile Berlusconi, ha superato le 200 mila firme. E’ un risultato clamoroso, che testimonia quanto sia vasta la volontà di legalità, e di rifiuto di ogni inciucio, della società civile democratica. La raccolta delle firme continua. I cittadini eletti in parlamento col...

Read more »

Tariffe acqua. Se l’authority fa il gioco delle tre carte [ilmanifesto]

14 febbraio 2013
By admin
Tariffe acqua. Se l’authority fa il gioco delle tre carte [ilmanifesto]

di Corrado Oddi – Dopo la sentenza della Corte Costituzionale del luglio scorso, che con grande nettezza era intervenuta per dire che non si poteva aggirare l’esito del primo referendum sull’acqua e i servizi pubblici – quello che ha abrogato l’obbligo alla privatizzazione – ora il parere del Consiglio di Stato di qualche giorno fa, con altrettanta chiarezza, afferma che non si può eludere il risultato del secondo referendum del giugno 2011, quello che ha abrogato la remunerazione del capitale nelle tariffe del servizio idrico, e che, dunque, i cittadini vanno rimborsati del 7% che i gestori hanno continuato...

Read more »

Il ricatto della sete [ilmanifesto]

3 febbraio 2013
By admin
Il ricatto della sete [ilmanifesto]

di Guglielmo Ragozzino - Con il famoso decreto 201, il cosiddetto Salva-Italia (6 dicembre 2011) il neonato governo Monti affidava l’acqua all’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Aeeg. Per non sapere né leggere né scrivere l’Autorità, chiamata così in causa, si rivolgeva al Consiglio di stato per un parere sulle tariffe. Si poteva trascurare l’esito del referendum del 2011? O bisognava prenderlo sul serio, alleggerendo le tariffe del 7% di «remunerazione del capitale» che il referendum prendeva di mira? Nell’attesa del responso l’Autorità prendeva per buoni i bilanci dei gestori che mantenevano il 7%, occultandolo in qualche forma....

Read more »

La guerriglia dell’acqua [LaRepubblica]

3 febbraio 2013
By admin
La guerriglia dell’acqua [LaRepubblica]

di Stefano Rodotà, da Repubblica, 31 gennaio 2013 Sarebbe opportuno che, impegnati troppo spesso in tenzoni sul nulla o in scambi di contumelie, i partecipanti alla campagna elettorale diano pure un’occhiata a un parere del Consiglio di Stato appena pubblicato, che riguarda la fissazione delle tariffe del servizio idrico. Si tratta di un nuovo episodio della lunga guerriglia ingaggiata dai molti interessati che cercano di cancellare i risultati dei referendum del 12 e 13 giugno del 2011, quando ventisette milioni di cittadini dissero no alla privatizzazione forzata dell’acqua e al criterio della «adeguatezza della remunerazione del capitale investito». Venivano...

Read more »

Senza corruzione, riparte il futuro: FIRMA LA PETIZIONE!

27 gennaio 2013
By admin
Senza corruzione, riparte il futuro: FIRMA LA PETIZIONE!

CLICCA SULL’IMMAGINE E FIRMA LA PETIZIONE d. Luigi Ciotti Due anni fa Libera e Avviso Pubblico hanno lanciato la campagna “Corrotti!”. Un grido per risvegliare coscienze e impegno contro un malcostume sociale che ha profonde ripercussioni sull’economia del Paese. La corruzione sottrae ingenti risorse al bene pubblico, quindi a quei diritti e a quelle opportunità – sanciti dalla Costituzione – che dovrebbero garantire a ciascuno una vita libera, dignitosa, laboriosa. Quella campagna raccolse ben 1 milione e 200mila firme, e giocò un ruolo non indifferente nel chiedere una legge sulla corruzione che ponesse il nostro Paese all’altezza degli standard...

Read more »

Ritirata la denuncia verso Corrado Guzzanti per vilipendio alla religione. Nell’articolo, la lettera di ringraziamento di Guzzanti.

21 gennaio 2013
By admin
Ritirata la denuncia verso Corrado Guzzanti per vilipendio alla religione. Nell’articolo, la lettera di ringraziamento di Guzzanti.

Vittoria doppia, anzi tripla. E qualche volta vale la pena di gioire pubblicamente dei risultati ottenuti per campagne di libertà che si combattono con convinzione. La petizione per Corrado Guzzanti ha raccolto oltre 54mila firme. L’Associazione dei telespettatori cattolici (Aiart) ha ritirato la denuncia. Guzzanti ci ha scritto una splendida lettera (che puoi leggere sotto) per ringraziare te e quanti hanno promosso e firmato l’appello e per dire la sua sulla satira in un paese che dovrebbe essere “laico e democratico” ma troppo spesso appare come uno “stato teocratico”. Oltre al positivo esito finale della vicenda, la petizione su...

Read more »

Elezioni 2013, appello al Pd: “Via dalle liste gli impresentabili” [FQ]

19 gennaio 2013
By admin
Elezioni 2013, appello al Pd: “Via dalle liste gli impresentabili” [FQ]

Pubblichiamo una lettera aperta di Franca Rame rivolta a tutti i cittadini affinché, con le loro firme, convincano il segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani a eliminare dalla competizione elettorale i nomi degli “indegni”: condannati, imputati, indagati, portatori di conflitti d’interesse e amici degli amici. Tra le adesioni, quella di Adriano Celentano di Franca Rame Il 24 e 25 febbraio finalmente si vota. Molti degli attuali 945 parlamentari se ne torneranno a casa. Il vento cambia. Deve cambiare! Noi, “popolo”, siamo pieni di aspettative. Cosa chiediamo? Pulizia, onestà, correttezza, rispetto. Ma se ne sentono delle belle e pure...

Read more »

FIRMA LA PETIZIONE: Il servizio pubblico non trasmetta “Voyager”

9 gennaio 2013
By admin
FIRMA LA PETIZIONE: Il servizio pubblico non trasmetta “Voyager”

Sono ormai dieci anni che Rai2 trasmette Voyager. La trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri. Un esempio per tutti: ha promosso e cavalcato con passione la bufala “maya”. Nel corso del tempo, nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete, la trasmissione ha continuato e continua ad andare in onda. Si è anzi allargata con pubblicazioni editoriali e spin-off, e alquanto incredibilmente ha persino ricevuto il Patrocinio del Ministero dei beni culturali. Riteniamo che il programma in questione violi...

Read more »

Acqua, i movimenti tornano sulla scena del crimine [popoff.globalist]

15 dicembre 2012
By admin
Acqua, i movimenti tornano sulla scena del crimine [popoff.globalist]

di Checchino Antonini E’ un crimine anche se l’omicidio è apparentemente virtuale, riguarda “solo” due referendum. Ma se l’acqua è vita chi se ne appropria la vita la toglie. Così gli attivisti del Coordinamento Romano Acqua Pubblica hanno organizzato questa mattina la ricostruzione della scena del crimine dell’omicidio dei referendum davanti alla sede romana dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. In questi giorni infatti l’Authority è in procinto di varare la nuova tariffa idrica che cancellerà di fatto i risultati dei referendum del giugno 2011 reinserendo sotto mentite spoglie il profitto garantito per i gestori abrogato dal voto...

Read more »

abolizione dell’ora di religione cattolica dalle scuole pubbliche italiane … FIRMA ANCHE TU!

10 ottobre 2012
By admin
abolizione dell’ora di religione cattolica dalle scuole pubbliche italiane … FIRMA ANCHE TU!

vai al sito: http://www.avaaz.org/it/petition/abolizione_dellora_di_religione_cattolica_dalle_scuole_pubbliche_italiane/?eSmxadb Perché è importante Se vogliamo fare dell’Italia un Paese veramente laico e democratico è necessario abolire tutti i privilegi – uno di questi è quello della religione cattolica rispetto a tutte le altre; nelle scuole statali si dovrebbero insegnare o tutte le religioni (storia delle religioni, p.es.) o nessuna, e non soltanto una, come avviene adesso. Ricordiamo che l’ora di religione cattolica a scuola è un relitto concordatario, essendo stata istituita con i Patti Lateranensi, nel 1929, fra Mussolini e il Papa; in una vera democrazia non dovrebbero permanere leggi e accordi firmati durante una...

Read more »

Partono i referendum sul lavoro [RifondaNewsLetter]

8 ottobre 2012
By admin
Partono i referendum sul lavoro [RifondaNewsLetter]

di Alfonso Gianni Sabato 13 ottobre comincia la raccolta delle firme, ce ne vogliono almeno cinquecentomila nel giro di tre mesi, per i referendum relativi all’abrogazione dell’articolo 8 della legge 14 settembre 2011 n°148 risalente al governo Berlusconi e delle modificazioni introdotte dal governo Monti all’articolo 18 dello Statuto dei diritti dei Lavoratori. L’articolo 8 permette di derogare dai contratti nazionali di lavoro tramite accordi sindacali raggiunti in sede aziendale anche solo da alcuni sindacati. In virtù di quell’articolo la Fiom è stata esclusa dalla stessa agibilità sindacale entro la Fiat. Una condizione addirittura peggiore dei bui anni cinquanta....

Read more »

L’Italia è contro la mafia? [firma la petizione]

10 settembre 2012
By admin
L’Italia è contro la mafia? [firma la petizione]

Alcuni coraggiosi magistrati stanno facendo luce sulla trattativa fra lo stato e la mafia al tempo delle stragi. Il lavoro di questi magistrati è ora sotto attacco e hanno bisogno del nostro aiuto: se convinceremo il governo a costituirsi parte civile nel processo prima di lunedì, potremo aiutarli e mettere fine ai rapporti fra politici e mafiosi. Questi coraggiosi magistrati hanno messo sotto accusa diversi politici per aver stretto patti segreti con la mafia dopo l’uccisione dei giudici Falcone e Borsellino. Ora quei politici rischiano grosso, e diversi media e partiti vogliono insabbiare tutto ostacolando il processo. Alcuni deputati...

Read more »

Segnala alla Commissione Europea il mancato decreto per far pagare l’Ici anche alla Chiesa

6 settembre 2012
By admin
Segnala alla  Commissione Europea il mancato decreto per far pagare l’Ici anche alla Chiesa

… se entro l’anno il decreto attuativo non sarà emanato, i comuni rinunceranno a un incasso stimato dall’Anci intorno ai 600 milioni di euro. Invia per e-mail il seguente testo alla Commissione Europea per segnalare il mancato decreto per far pagare l’ICI anche alla Chiesa Cattolica: destinatario: COMM-REP-IT-INFO@ec.europa.eu oggetto: Il Governo italiano si dimentica di far pagare l’IMU alla Chiesa Cattolica testo: Buongiorno, organi di stampa (ieri Milano Finanza, oggi Repubblica) hanno evidenziato come il governo Monti stia ritardando l’emanazione del decreto attuativo che consentirà di applicare l’Imu anche sugli immobili di proprietà ecclesiastica. Il premier Monti, lo scorso...

Read more »

APPELLO: “Ministro, fermi il rogo dei libri” [microMEGA]

4 settembre 2012
By admin
APPELLO: “Ministro, fermi il rogo dei libri” [microMEGA]

  Pubblichiamo l’appello che un gruppo di intellettuali, scrittori, giornalisti ha rivolto al ministro per i Beni culturali, Ornaghi, e al presidente della Regione Campania, Caldoro, a sostegno della Biblioteca Marotta di Napoli. Illustre ministro, illustre presidente, la Biblioteca dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, messa insieme da Gerardo Marotta in mezzo secolo di pazienti ricerche presso fondi librari e antiquari in tutta Europa, costituisce il nucleo fondamentale dell’Istituto fondato nel 1975 a Roma, nella sede dell’Accademia dei Lincei, da Enrico Cerulli, Elena Croce, Pietro Piovani, Giovanni Pugliese Carratelli e Gerardo Marotta, che ne è anche il presidente. La...

Read more »

Presidente Zardari, salvi mia figlia: 24 ore rimaste! [APPELLO]

31 agosto 2012
By admin
Presidente Zardari, salvi mia figlia: 24 ore rimaste! [APPELLO]

FIRMA ANCHE TU http://www.avaaz.org/it/pakistan_save_my_daughter/?bmaehcb&v=17479 Questo è un messaggio da Misrek Masih, di Islamabad, Pakistan. La scorsa settimana una folla inferocita ha minacciato di bruciare viva mia figlia, e tra 24 ore un giudice deciderà se potrà tornare in libertà o restare in carcere. Rimsha è una minore che soffre di ritardo mentale e spesso non controlla le sue azioni. Nonostante ciò la polizia locale in Pakistan l’accusa di aver dissacrato il Corano, e abbiamo paura per la sua vita. Adesso è rinchiusa in un carcere di massima sicurezza, e tra qualche ora siederà in un tribunale che sulla base...

Read more »

«Rifiutiamo la svendita dei beni del Comune di Torino» [ilmanifesto]

24 luglio 2012
By admin
«Rifiutiamo la svendita dei beni del Comune di Torino» [ilmanifesto]

di Mauro Ravarino La svendita dei beni del comune di Torino sembra non fermarsi nemmeno di fronte alla sentenza della Corte costituzionale, che ha dichiarato l’illegittimità dell’articolo 4 della finanziaria-bis del 2011 sulla privatizzazione dei servizi pubblici da parte degli enti locali. Ieri il consiglio comunale doveva votare la messa a gara di Amiat e Trm, società partecipate dal comune che si occupano di igiene urbana, raccolta e smaltimento dei rifiuti. La decisione è stata rimandata a mercoledì, ma non tanto per un ripensamento della giunta guidata da Piero Fassino, quanto per l’ostruzionismo del Movimento Cinque Stelle. La vendita...

Read more »

Grande vittoria dei movimenti, la Corte Costituzionale fa saltare le privatizzazioni di acqua e servizi pubblici locali [ListaCobasLavoroPrivato]

24 luglio 2012
By admin
Grande vittoria dei movimenti, la Corte Costituzionale fa saltare le privatizzazioni di acqua e servizi pubblici locali [ListaCobasLavoroPrivato]

In una decina di giorni si sono susseguite una serie di Buone notizie relative alle lotte in difesa del Territorio. - Il Sindaco Alemanno, ha preso una batosta con il Consiglio di Stato che gli impedisce la Vendita di Acea ( almeno per ora ) - La Francia si approssima a rinunciare alla TAV ( Tratta Torino Lione ), dopo il Portogallo (Tratta Lisbona Madrid) e dopo che la Germania ha detto che i treni TAV viaggeranno tutti sotto i 250 Km per risparmiare energia - Inizia la Rivolta in Spagna ( fortunatamente li i sindacati e le libertà sindacali...

Read more »

Si scrive acqua, si legge (ancora) democrazia [RifondaNewsLetter]

6 giugno 2012
By admin
Si scrive acqua, si legge (ancora) democrazia [RifondaNewsLetter]

di Daniele Nalbone In almeno diecimila hanno dato vita a una parata, nel giorno della parata ‘ufficiale’ delle forze armate, per urlare tutta la loro rabbia contro una Repubblica che, nel suo giorno di festa, “non ferma il carrozzone in segno di lutto per il terremoto che ha colpito l’Emilia”. E così è il popolo dell’acqua e dei beni comuni a ricordare, con quello che è stato lo striscione più fotografato di un corteo colpevolmente oscurato dai media televisivi, che “in solidarietà con le popolazioni colpite dal sisma, dai terremoti ci si difende con la difesa dei territori”. Davanti...

Read more »