Petizioni & Appelli

Petizione Pubblica: Telecom Italia aveva diritto ad utilizzare gli ammortizzatori sociali?

9 giugno 2013
By admin
Petizione Pubblica: Telecom Italia aveva diritto ad utilizzare gli ammortizzatori sociali?

Petizione Per istituire una commissione parlamentare A:Presidente Camera dei Deputati e Senato della Repubblica Si richiede ai Presidenti di Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica l’istituzione di una commissione parlamentare per verificare se la Telecom Italia aveva diritto ad utilizzare gli ammortizzatori sociali dopo che sono stati elargiti dividenti agli azionisti e alti compensi ai suoi manager. Nel 2012 Franco Bernabè, presidente ha percepito 3,68 milioni di euro mentre Marco Patuano, amministratore delegato ha percepito 1,32 milioni di euro. (notizie Repubblica 27 marzo 2013).

Read more »

PETIZIONE: TUTELIAMO L’ECCEZIONE CULTURALE

8 giugno 2013
By admin
PETIZIONE: TUTELIAMO L’ECCEZIONE CULTURALE

Il 14 giugno il Parlamento Europeo riunito a Strasburgo darà alla Commissione dell’Unione Europea le linee direttrici per il negoziato sul mercato unico tra Europa e Stati Uniti che verrà poi formalizzato dai ministri del commercio estero dei 27 paesi dell’Unione. Tra i temi rilevanti del negoziato ci sarà quello relativo all’esclusione della cultura e dell’audiovisivo dal trattato, com’è accaduto fin qui da quando fu decisa la cosiddetta “eccezione culturale”. Oggi tutto ciò è in serio pericolo e il terreno del confronto si fa più complesso. Vent’anni fa l’espressione « eccezione culturale » ha consentito la nascita dell’industria di produzione culturale...

Read more »

Diffida sindacale dalla FAO a FitCisl FiltCgil Uilt di Vicenza

3 giugno 2013
By admin
Diffida sindacale dalla FAO a FitCisl FiltCgil Uilt di Vicenza

A: Fit Cisl Veneto – Simonaggio – Filt Cgil Veneto – Uilt Veneto Sent: Sunday, June 02, 2013 Signori Nel merito della Azienda Vicenza Terminal Service srl, Vi comunichiamo che in data 2-6-2013 abbiamo raggiunto ed ampiamente superato la maggioranza assoluta dei consensi dei lavoratori della suddetta azienda che in 23 su 30  dipendenti autisti 3a super e di officina hanno siglato la più ampia delega alla ns.O.S.  Altre adesioni seguiranno nei prossimi giorni. Di conseguenza per espressa loro richiesta nella assemblea svoltasi oggi a Vicenza, siamo a richiederVi di astenerVi dal siglare alcun accordo collettivo aziendale in tale...

Read more »

REFERENDUM A BOLOGNA. A chi è disposto a battersi per la scuola pubblica.

22 maggio 2013
By admin
REFERENDUM A BOLOGNA. A chi è disposto a battersi per la scuola pubblica.

A chi ritiene che le politiche di tagli alla scuola pubblica e finanziamento a quella privata tradiscano l’articolo 33 della Costituzione nel suo spirito autentico, là dove stabilisce che: “La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato”. A chi ritiene che solo una scuola aperta a tutti, laica, gratuita, inclusiva, moderna e di qualità possa impegnarsi a “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e...

Read more »

“18 maggio, il Terzo Stato con la Fiom”. Firma l’appello anche tu

13 maggio 2013
By admin
“18 maggio, il Terzo Stato con la Fiom”. Firma l’appello anche tu

Il 18 maggio la Fiom scende in piazza con una grande manifestazione nazionale (“BASTA! NON POSSIAMO PIU’ ASPETTARE. Diritto al lavoro, all’istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la Democrazia”). Già nelle parole d’ordine, chiama alla mobilitazione non solo i lavoratori metalmeccanici ma l’intero “Terzo Stato”. Sarà la prima manifestazione di opposizione e lotta costruttiva al governo Letta-Alfano da parte di tutti i cittadini che ancora si riconoscono nella Costituzione repubblicana e hanno come programma politico la realizzazione dei valori di giustizia e libertà che la informano. Crediamo sia dovere del mondo della cultura,...

Read more »

Salviamo Report e il diritto di informare

11 aprile 2013
By admin
Salviamo Report e il diritto di informare

Eni chiede 25 milioni di euro a Report di Milena Gabanelli per averne danneggiato l’immagine. Chiediamo al Parlamento una legge contro l’uso della querela a scopo intimidatorio. firma: http://www.change.org/it/petizioni/salviamo-report-e-il-diritto-di-informare Come si fa per impedire a un giornalista di indagare e permettere ai cittadini di conoscere la verità? Fascismo, stalinismo e logge massoniche avevano i loro metodi coercitivi. Oggi la censura preventiva e l’intimidazione si attuano con espedienti più moderni, e solo apparentemente meno perversi e repressivi. Ad esempio intentando una causa nei confronti di una giornalista e chiedere un risarcimento milionario perché una sua inchiesta ha cercato di fare...

Read more »

Eurozona, appello contro la tenaglia del “two-pack”

30 marzo 2013
By admin
Eurozona, appello contro la tenaglia del “two-pack”

Il 12 marzo il Parlamento europeo riunito a Strasburgo ha votato a maggioranza il cd. Two-Pack, ovvero due Regolamenti che, dopo le ulteriori fasi di approvazione, entreranno automaticamente in vigore in modo vincolante per i paesi dell’Eurozona. In sostanza i due Regolamenti estendono a tutto l’arco dell’anno il controllo da parte della Commissione europea, con poteri stringenti, sulla legge di stabilità (la ex legge finanziaria) dei singoli paesi. Così da valutare preventivamente la sua congruità rispetto alle linee di politica economica adottate a Bruxelles. I singoli stati sono così obbligati a formulare le proposte di legge di stabilità e...

Read more »

Berlusconi ineleggibile, superate le 200 mila firme! [microMEGA]

17 marzo 2013
By admin
Berlusconi ineleggibile, superate le 200 mila firme! [microMEGA]

Il 23 marzo tutti in piazza in tutte le piazze d’Italia per realizzare la Costituzione e far rispettare la legge del 1957 che vieta a Berlusconi l’ingresso in Parlamento di Paolo Flores d’Arcais Qualche minuto prima della mezzanotte di giovedì 14 marzo, l’appello di MicroMega perché il nuovo parlamento rispetti la legge 361 del 1957, che rende ineleggibile Berlusconi, ha superato le 200 mila firme. E’ un risultato clamoroso, che testimonia quanto sia vasta la volontà di legalità, e di rifiuto di ogni inciucio, della società civile democratica. La raccolta delle firme continua. I cittadini eletti in parlamento col...

Read more »

Tariffe acqua. Se l’authority fa il gioco delle tre carte [ilmanifesto]

14 febbraio 2013
By admin
Tariffe acqua. Se l’authority fa il gioco delle tre carte [ilmanifesto]

di Corrado Oddi – Dopo la sentenza della Corte Costituzionale del luglio scorso, che con grande nettezza era intervenuta per dire che non si poteva aggirare l’esito del primo referendum sull’acqua e i servizi pubblici – quello che ha abrogato l’obbligo alla privatizzazione – ora il parere del Consiglio di Stato di qualche giorno fa, con altrettanta chiarezza, afferma che non si può eludere il risultato del secondo referendum del giugno 2011, quello che ha abrogato la remunerazione del capitale nelle tariffe del servizio idrico, e che, dunque, i cittadini vanno rimborsati del 7% che i gestori hanno continuato...

Read more »

Il ricatto della sete [ilmanifesto]

3 febbraio 2013
By admin
Il ricatto della sete [ilmanifesto]

di Guglielmo Ragozzino - Con il famoso decreto 201, il cosiddetto Salva-Italia (6 dicembre 2011) il neonato governo Monti affidava l’acqua all’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Aeeg. Per non sapere né leggere né scrivere l’Autorità, chiamata così in causa, si rivolgeva al Consiglio di stato per un parere sulle tariffe. Si poteva trascurare l’esito del referendum del 2011? O bisognava prenderlo sul serio, alleggerendo le tariffe del 7% di «remunerazione del capitale» che il referendum prendeva di mira? Nell’attesa del responso l’Autorità prendeva per buoni i bilanci dei gestori che mantenevano il 7%, occultandolo in qualche forma....

Read more »

La guerriglia dell’acqua [LaRepubblica]

3 febbraio 2013
By admin
La guerriglia dell’acqua [LaRepubblica]

di Stefano Rodotà, da Repubblica, 31 gennaio 2013 Sarebbe opportuno che, impegnati troppo spesso in tenzoni sul nulla o in scambi di contumelie, i partecipanti alla campagna elettorale diano pure un’occhiata a un parere del Consiglio di Stato appena pubblicato, che riguarda la fissazione delle tariffe del servizio idrico. Si tratta di un nuovo episodio della lunga guerriglia ingaggiata dai molti interessati che cercano di cancellare i risultati dei referendum del 12 e 13 giugno del 2011, quando ventisette milioni di cittadini dissero no alla privatizzazione forzata dell’acqua e al criterio della «adeguatezza della remunerazione del capitale investito». Venivano...

Read more »

Senza corruzione, riparte il futuro: FIRMA LA PETIZIONE!

27 gennaio 2013
By admin
Senza corruzione, riparte il futuro: FIRMA LA PETIZIONE!

CLICCA SULL’IMMAGINE E FIRMA LA PETIZIONE d. Luigi Ciotti Due anni fa Libera e Avviso Pubblico hanno lanciato la campagna “Corrotti!”. Un grido per risvegliare coscienze e impegno contro un malcostume sociale che ha profonde ripercussioni sull’economia del Paese. La corruzione sottrae ingenti risorse al bene pubblico, quindi a quei diritti e a quelle opportunità – sanciti dalla Costituzione – che dovrebbero garantire a ciascuno una vita libera, dignitosa, laboriosa. Quella campagna raccolse ben 1 milione e 200mila firme, e giocò un ruolo non indifferente nel chiedere una legge sulla corruzione che ponesse il nostro Paese all’altezza degli standard...

Read more »

Ritirata la denuncia verso Corrado Guzzanti per vilipendio alla religione. Nell’articolo, la lettera di ringraziamento di Guzzanti.

21 gennaio 2013
By admin
Ritirata la denuncia verso Corrado Guzzanti per vilipendio alla religione. Nell’articolo, la lettera di ringraziamento di Guzzanti.

Vittoria doppia, anzi tripla. E qualche volta vale la pena di gioire pubblicamente dei risultati ottenuti per campagne di libertà che si combattono con convinzione. La petizione per Corrado Guzzanti ha raccolto oltre 54mila firme. L’Associazione dei telespettatori cattolici (Aiart) ha ritirato la denuncia. Guzzanti ci ha scritto una splendida lettera (che puoi leggere sotto) per ringraziare te e quanti hanno promosso e firmato l’appello e per dire la sua sulla satira in un paese che dovrebbe essere “laico e democratico” ma troppo spesso appare come uno “stato teocratico”. Oltre al positivo esito finale della vicenda, la petizione su...

Read more »

Elezioni 2013, appello al Pd: “Via dalle liste gli impresentabili” [FQ]

19 gennaio 2013
By admin
Elezioni 2013, appello al Pd: “Via dalle liste gli impresentabili” [FQ]

Pubblichiamo una lettera aperta di Franca Rame rivolta a tutti i cittadini affinché, con le loro firme, convincano il segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani a eliminare dalla competizione elettorale i nomi degli “indegni”: condannati, imputati, indagati, portatori di conflitti d’interesse e amici degli amici. Tra le adesioni, quella di Adriano Celentano di Franca Rame Il 24 e 25 febbraio finalmente si vota. Molti degli attuali 945 parlamentari se ne torneranno a casa. Il vento cambia. Deve cambiare! Noi, “popolo”, siamo pieni di aspettative. Cosa chiediamo? Pulizia, onestà, correttezza, rispetto. Ma se ne sentono delle belle e pure...

Read more »

FIRMA LA PETIZIONE: Il servizio pubblico non trasmetta “Voyager”

9 gennaio 2013
By admin
FIRMA LA PETIZIONE: Il servizio pubblico non trasmetta “Voyager”

Sono ormai dieci anni che Rai2 trasmette Voyager. La trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri. Un esempio per tutti: ha promosso e cavalcato con passione la bufala “maya”. Nel corso del tempo, nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete, la trasmissione ha continuato e continua ad andare in onda. Si è anzi allargata con pubblicazioni editoriali e spin-off, e alquanto incredibilmente ha persino ricevuto il Patrocinio del Ministero dei beni culturali. Riteniamo che il programma in questione violi...

Read more »

Acqua, i movimenti tornano sulla scena del crimine [popoff.globalist]

15 dicembre 2012
By admin
Acqua, i movimenti tornano sulla scena del crimine [popoff.globalist]

di Checchino Antonini E’ un crimine anche se l’omicidio è apparentemente virtuale, riguarda “solo” due referendum. Ma se l’acqua è vita chi se ne appropria la vita la toglie. Così gli attivisti del Coordinamento Romano Acqua Pubblica hanno organizzato questa mattina la ricostruzione della scena del crimine dell’omicidio dei referendum davanti alla sede romana dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. In questi giorni infatti l’Authority è in procinto di varare la nuova tariffa idrica che cancellerà di fatto i risultati dei referendum del giugno 2011 reinserendo sotto mentite spoglie il profitto garantito per i gestori abrogato dal voto...

Read more »

abolizione dell’ora di religione cattolica dalle scuole pubbliche italiane … FIRMA ANCHE TU!

10 ottobre 2012
By admin
abolizione dell’ora di religione cattolica dalle scuole pubbliche italiane … FIRMA ANCHE TU!

vai al sito: http://www.avaaz.org/it/petition/abolizione_dellora_di_religione_cattolica_dalle_scuole_pubbliche_italiane/?eSmxadb Perché è importante Se vogliamo fare dell’Italia un Paese veramente laico e democratico è necessario abolire tutti i privilegi – uno di questi è quello della religione cattolica rispetto a tutte le altre; nelle scuole statali si dovrebbero insegnare o tutte le religioni (storia delle religioni, p.es.) o nessuna, e non soltanto una, come avviene adesso. Ricordiamo che l’ora di religione cattolica a scuola è un relitto concordatario, essendo stata istituita con i Patti Lateranensi, nel 1929, fra Mussolini e il Papa; in una vera democrazia non dovrebbero permanere leggi e accordi firmati durante una...

Read more »

Partono i referendum sul lavoro [RifondaNewsLetter]

8 ottobre 2012
By admin
Partono i referendum sul lavoro [RifondaNewsLetter]

di Alfonso Gianni Sabato 13 ottobre comincia la raccolta delle firme, ce ne vogliono almeno cinquecentomila nel giro di tre mesi, per i referendum relativi all’abrogazione dell’articolo 8 della legge 14 settembre 2011 n°148 risalente al governo Berlusconi e delle modificazioni introdotte dal governo Monti all’articolo 18 dello Statuto dei diritti dei Lavoratori. L’articolo 8 permette di derogare dai contratti nazionali di lavoro tramite accordi sindacali raggiunti in sede aziendale anche solo da alcuni sindacati. In virtù di quell’articolo la Fiom è stata esclusa dalla stessa agibilità sindacale entro la Fiat. Una condizione addirittura peggiore dei bui anni cinquanta....

Read more »