Precarietà e Povertà

Abbiamo detto sì al lavoro precario, saltuario, sottopagato [L'isoladeicassintegrati]

13 febbraio 2014
By admin
Abbiamo detto sì al lavoro precario, saltuario, sottopagato [L'isoladeicassintegrati]

“#iosonopovero perché mi hanno obbligato a dire sì quando sarebbe stato giusto dire no”, è questa la frase scelta da Marina Chimenti per la nostra campagna. Marina è dipendente del call center Almaviva di Roma, nella cui sede di Palermo si è manifestato il 29 gennaio. Le sue parole sono di una drammatica attualità. Ho un lavoro, non pago l’affitto perché ho una casa, a volte con qualche sacrificio vado anche dal dentista. Ogni tanto compro qualcosa. E nonostante ciò sono povera. Ho lavorato tutta la vita per ritrovarmi a 57 anni e dover rinunciare al ristorante ogni tanto,...

Read more »

Piaggio Aero, concluso il vertice a Roma [IlSecXIX]

7 febbraio 2014
By admin
Piaggio Aero, concluso il vertice a Roma [IlSecXIX]

Riccardo Porcù Genova – Tutto congelato. Questo l’esito dell’incontro presso il Ministero dello sviluppo economico a Roma, durato oltre tre ore. L’azienda si è impegnata a non attuare, per il momento, il piano industriale, che prevede 165 esuberi e 207 esternalizzazioni negli stabilimenti di Finale Ligure e Sestri Ponente. Un t aglio di oltre trecento lavoratori in vista dell’accorpamento nella nuova sede di Villanova d’Albenga. Un congelamento che scioglie in parte il pessimismo avvertito tra i lavoratori in sciopero stamani davanti ai cancelli dello stabilimento di Sestri. Ora le trattative proseguiranno a Roma, con un altro incontro già fissato...

Read more »

Almaviva, Zanonato: “Un tavolo per salvarla” [Livesicilia]

7 febbraio 2014
By admin
Almaviva, Zanonato: “Un tavolo per salvarla” [Livesicilia]

Palermo - “Confermo – dice il ministro – la massima disponibilità ad attivare a breve un tavolo di confronto, al fine di cercare le soluzioni adeguate per mantenere la presenza di Almaviva contact nel capoluogo siciliano”. ROMA- “Confermo la mia attenzione per seguire nel modo migliore la vicenda della sede Almaviva di Palermo, perché è un importante sito produttivo per la regione siciliana”. Lo ha assicurato il ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, durante il question time. “Confermo anche – ha aggiunto – la massima disponibilità ad attivare a breve un tavolo di confronto, al fine di cercare le...

Read more »

Electrolux: tra banditismo padronale e complicità politiche e sindacali [Com Usb]

4 febbraio 2014
By admin
Electrolux: tra banditismo padronale e complicità politiche e sindacali [Com Usb]

Nazionale – mercoledì, 29 gennaio 2014 - VOGLIAMO DEI LAVORATORI SEMPRE PIÙ SIMILI A SCHIAVI, DEVONO COSTARE POCO E PRODURRE MOLTO DI PIÙ, ALTRIMENTI CE NE ANDIAMO DOVE È POSSIBILE FARLO. Questo è in estrema sintesi il ricatto fatto dai vertici dell’Electrolux ai lavoratori degli stabilimenti dell’ex Zanussi, ma è una minaccia rivolta a tutti i lavoratori. La proposta infame prevede che i salari medi di circa 1400 euro mensili, siano ridotti a circa 700/800 euro. A questa miseria ci si arriva sia attraverso la riduzione di 3 euro della paga oraria e sia attraverso la riduzione della giornata...

Read more »

Manutencoop – MPSS, verbale di accordo 30-01-2014

1 febbraio 2014
By admin
Manutencoop – MPSS, verbale di accordo 30-01-2014

26 giorni di cigs, fino al 7 febbraio 2014, poi cig in deroga fino al 7 maggio 2014 per un massimo di 122 lavoratori sospesi a zero ore – niet rotazione – licenziamento collettivo artt. 4, 24 L. 223/91 VERBALE: Manutencoop verbale di accordo 30-01-2014

Read more »

MPSS lettera dei lavoratori sulla strategia di lavoro di Manutencoop & Telecom

30 gennaio 2014
By admin
MPSS lettera dei lavoratori sulla strategia di lavoro di Manutencoop & Telecom

Trasmissione a mezzo fax e/o e-mail Spett.le — Manutencoop Facility Management S.p.A. c.a. Dott. Guido Maria Dealessi fax: omissis c.a. Dott. Claudio Levorato fax: omissis — Manutencoop Private Sector Solution S.p.A. c.a. Dott. Stefano Donati fax: omissis c.a. Dott. Simone D’Auria fax: omissis — Telecom Italia S.p.A. c.a. Dott. Onofrio Capogrosso fax: omissis c.a. Dott. Domenico Cipolletta fax: omissis c.a. Dott. Eduardo Perone fax: omissis — Ministero Lavoro e Politiche Sociali Direzione Generale delle Relazioni Industriali e dei Rapporti di Lavoro fax: 06/46834278 div8tutelalavoro@lavoro.gov.it — OO.SS Nazionali e Territoriali SLC CGIL Segreteria Nazionale Roma @: segreteria.nazionale@slc.cgil.it FISTEL CISL Segreteria...

Read more »

Electrolux, Don Fausto e padroni. Miracoli economici all’italiana [Lav.MetropoliInLotta]

28 gennaio 2014
By admin
Electrolux, Don Fausto e padroni. Miracoli economici all’italiana [Lav.MetropoliInLotta]

Mercoledì 22 Gennaio 2014 - Il nordest continua a essere un territorio di sperimentazione nel lavoro dove i miracoli non smettono di stupire. Nel fine settimana due notizie hanno fatto discutere: la prima proveniente da don Fausto Bonini, arciprete del Duomo di Mestre, la seconda poco dagli industriali friulani. L’arciprete ha suggerito ai dirigenti comunali che guadagnano più di 100 mila euro lordi annui di devolvere 500 euro al mese ai più bisognosi. Se la divaricazione dei salari e ancor più dei redditi è una delle conseguenze dell’attuale sistema economico, d’altra parte il clero pare confondere le acque. Non...

Read more »

Disoccupazione, i “rassegnati” fanno alzare il tasso dei senza lavoro al 24% [FQ]

28 gennaio 2014
By admin
Disoccupazione, i “rassegnati” fanno alzare il tasso dei senza lavoro al 24% [FQ]

Talmente ai margini del mercato, da non essere nemmeno conteggiati dalle statistiche ufficiali. Secondo l’agenzia Bloomberg, in Italia c’è uno spread tra i dati ufficiali (12,1%) e quelli che considerano anche chi si è arreso nella ricerca di un’occupazione di Matteo Cavallito | Non hanno un lavoro, non riescono a trovarlo e a ben vedere non lo cercano nemmeno, come se si fossero definitivamente arresi alla prospettiva di una disoccupazione permanente. Sono i rassegnati del lavoro, coloro cioè che volenti o nolenti hanno finito per collocarsi ai margini del mercato. Talmente ai margini, di fatto, da non essere nemmeno...

Read more »

Il piano Electrolux, “i salari degli operai da 1400 a 800 euro” [AGI]

28 gennaio 2014
By admin
Il piano Electrolux, “i salari degli operai da 1400 a 800 euro” [AGI]

(AGI) – Venezia, 27 gen. – Confronto in corso fra i sindacati e l’Electrolux: i delegati e l’azienda si sono riuniti a Mestre e il gruppo ha presentato alcune misure per la competitivita’, con una proposta di forte ridimensionamento dei salari. Secondo indiscrezioni che filtrano dal tavolo della trattativa, dagli attuali 1350 euro circa al mese senza cassa integrazione con il massimo di cinque scatti di anzianita’ si passerebbe a circa 893 euro, tolti i premi e passando alle sei ore lavorate senza l’uso di ammortizzatori. Il confronto fra le parti prosegue sulla riduzione del costo del lavoro. Secondo...

Read more »

Solidarietà: il contributo si riduce del 10% … Bravo il nostro Governo ed accoliti

21 gennaio 2014
By admin
Solidarietà: il contributo si riduce del 10% … Bravo il nostro Governo ed accoliti

IL GOVERNO LETTA, CAPACE DI BLOCCARE E POI SBLOCCARE GLI SCATTI DI ANZIANITÀ PER I PROFESSORI, CAPACE DI INFILARE UNA SERIE DI TASSE DALLE SIGLE INCREDIBILI SULLE ABITAZIONI E CAPACE DI LASCIARE INTATTE LE PENSIONI D’ORO, HA TROVATO IL MODO DI FARE UN BEL REGALO AI LAVORATORI. E NOI LO AVEVAMO DETTO Quest’anno, attraverso la Legge di Stabilità, il Governo ha pensato bene di decurtare di un bel 10% il contributo che lo stato eroga per i contratti di solidarietà. BRAVI ! Non vogliono toccare i loro emolumenti, ma le mani nelle...

Read more »

Cgil: “La Cig 2013 è costata 4,1 mld”. Ogni lavoratore ha perso 8mila euro [LaRepubblica.it]

18 gennaio 2014
By admin
Cgil: “La Cig 2013 è costata 4,1 mld”. Ogni lavoratore ha perso 8mila euro [LaRepubblica.it]

Lo scorso anno le ore di cassa integrazione sono arrivata a oltre un miliardo: 5,4 dall’inizio della crisi nel 2008. Per il segretario confederale del sindacato, Elena Lattuada, è la prova di “un sistema produttivo letteralmente frantumato per un verso dai colpi della crisi e dall’altro dal non aver messo in campo misure per invertire la tendenza” MILANO – Un miliardo e 75 milioni di ore in cassa integrazione sono costate a 515 mila lavoratori 4,125 miliardi di euro: 8 mila euro in meno in busta paga per ogni dipendente. E’ quando emerge dalle rilevazioni della Cgil sull’intero 2013:...

Read more »

Tutto quello che non ha fatto la politica del «noi faremo» di Milena Gabanelli [Corsera]

5 gennaio 2014
By admin
Tutto quello che non ha fatto la politica del «noi faremo» di Milena Gabanelli [Corsera]

Il peso delle tasse, la giustizia lenta, le difficoltà di imprese e lavoratori, i tagli alla Rai di Milena Gabanelli A fine anno, nella vita come in tv, si replica. Il Capo dello Stato fa il suo discorso, quello del Governo ricicla le dichiarazioni di 6 mesi fa in occasione del decreto del fare, con l’enfasi di un brindisi: «Faremo». Vorremmo un governo che a fine anno dica «abbiamo fatto» senza dover essere smentito. Il Ministro Lupi fa l’elenco della spesa: 10 miliardi per i cantieri, «saranno realizzate cose come piazze, tutto ciò di cui c’è un bisogno primario»....

Read more »

La verità sulle pensioni che i media corrivi al potere nascondono [ControLaCrisi.it]

29 dicembre 2013
By admin
La verità sulle pensioni che i media corrivi al potere nascondono [ControLaCrisi.it]

di Sante Moretti Districarsi nelle poste del bilancio dello Stato e degli Enti non è agevole. Anche il bilancio sociale dell’Inps non è di facile comprensione. Il primo dato di quel bilancio che dovrebbe indignare è rappresentato da quei 7 milioni e 200 mila pensionati, il 43% del totale, che percepiscono meno di 1.000 €uro al mese e di questi 2 milioni e cinquecentomila meno di 500 €uro. Una parte di questi anziani, in maggioranza donne, vive in povertà, altri vi stanno precipitando. La legge di stabilità ignora queste persone, le loro sofferenze e preoccupazioni: per il Governo ed...

Read more »

Alfa Romeo di Arese, i licenziati Innova a Milano da AIG Lincoln_FIAT

29 dicembre 2013
By admin
Alfa Romeo di Arese, i licenziati Innova a Milano da AIG Lincoln_FIAT

20 dicembre 2013 Milano-sede di ABP. I licenziati Alfa Romeo di Innova Service sono andati a Milano in via Paolo Uccello 2 a Fieramilanocity alla sede di ABP (AIG Lincoln-FIAT). Ma i dirigenti di ABP chiudono la porta in faccia ai licenziati. Poi, a mezzogiorno, i licenziati Alfa Romeo di Innova si sono riuniti nel Consiglio di Fabbrica dell’Alfa Romeo di Arese e, in barba a chi vuole loro male, hanno festeggiato l’ennesimo Natale di merda. ABP è la committente di Innova Service. Nei giorni scorsi la Procura della Repubblica di Milano ha chiuso le indagini su ABP e...

Read more »

Accordi Natuzzi: chi ci guadagna e chi perde [di Felice Dileo]

27 dicembre 2013
By admin
Accordi Natuzzi: chi ci guadagna e chi perde [di Felice Dileo]

Se Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil avessero chiesto a impiegati ed operai un mandato a firmare le intese del 10 Ottobre scorso con la Natuzzi, spiegando loro l’effettivo contenuto degli accordi, ovvero un compromesso subito in cui l’azienda ci guadagna tanto e i suoi dipendenti ci perdono molto, probabilmente sarebbero andati incontro a parecchie resistenze, ma avrebbero mantenuto un rapporto di fiducia e trasparenza con i lavoratori. Il problema è che le organizzazioni sindacali sono voluti apparire all’opinione pubblica come eroi, salvatori di posti di lavoro e conquistatori di un accordo storico, approvato con un plebiscito dai propri rappresentati. Adesso, però, che gli interessati stanno verificando sulla loro pelle...

Read more »

ALFA ROMEO di Arese feste amare per gli ex Innova senza soldi [IlGiorno]

26 dicembre 2013
By admin
ALFA ROMEO di Arese feste amare per gli ex Innova senza soldi [IlGiorno]

— ARESE — «MALGRADO le promesse di Regione Lombardia e Prefettura non abbiamo ricevuto risposte sulla nostra richiesta di avere un acconto di 5mila euro sulle somme che ci sono dovute. Saranno festività difficili. È una vergogna, per questo non ci fermiamo con la lotta». LA SPERANZA di avere un sostegno economico non li ha mai abbandonati. Ma all’antivigilia Renato Parimbelli, operaio Innova Service e delegato sindacale dello Slai Cobas, ammette: «Sarà un Natale amaro». Come lui, gli altri 50 operai dell’azienda che si occupava della manutenzione, pulizia e gestione delle portineria...

Read more »

Crisi, la Cig verso il miliardo: coinvolti 520mila lavoratori [LaRepubblica]

23 dicembre 2013
By admin
Crisi, la Cig verso il miliardo:  coinvolti 520mila lavoratori [LaRepubblica]

L’anno record fu il 2010 quando si raggiungensero oltre 1,2 miliardi di ore. I dipendenti coivolti hanno subito un taglio del reddito di 3,8 miliardi: 7.300 euro in meno per ogni singolo cassa integrato MILANO – Negli 11 mesi da gennaio a novembre le ore richieste e autorizzate di Cig sono state poco meno di 990 milioni, ad un passo dal miliardo, per la terza volta dall’inizio della crisi. Lo comunica la Cgil su elaborazione dei dati Inps, ricordando che l’anno record fu il 2010 quando si raggiunsero oltre 1,2 miliardi, mentre il 2012 ne totalizzò 1,1 miliardi. Dietro...

Read more »

Come uscire dall’incubo della stagnazione [sbilanciamoci.info]

23 dicembre 2013
By admin
Come uscire dall’incubo della stagnazione [sbilanciamoci.info]

di Vincenzo Comito – sbilanciamoci.info Affidarsi a interventi legati alla sfera finanziaria o puntare sull’economia reale? Proposte e idee a confronto per uscire dalla grande crisi Nelle settimane scorse abbiamo pubblicato un articolo (www.sbilanciamoci.info/Sezioni/capitali/Le-ragioni-finanziarie-della-crisi-dell-euro-21240) che riportava, tra l’altro, le valutazioni di alcuni economisti su quella che sembra delinearsi come un’epoca apparentemente lunga di sostanziale stagnazione dell’economia occidentale. Tutto è partito da un recente discorso al Fondo monetario internazionale di Larry Summers, già segretario al Tesoro con Clinton. Summers sottolineava come l’economia dei paesi ricchi già prima della crisi si sviluppasse solo moderatamente e soltanto grazie a grandi stimoli monetari...

Read more »