Economia, Lavoro & Società

Abolita la deducibilità della Rc Auto [Corsera.]

5 dicembre 2013
By admin
Abolita la deducibilità della Rc Auto [Corsera.]

la norma nel decreto di abolizione imu Il contributo era stato introdotto per compensare i costi sopportati per curare le vittime degli incidenti stradali LA MISURA-Passata quasi inosservata tra le pieghe della norma che ha abolito la prima rata dell’Imu 2013, l’ennesima stangatina sui proprietari di auto è entrata in vigore con la conversione del decreto legge di fine agosto. La quota del 10,5% dovuta sul premio di polizza quindi non potrà più essere dedotta dalla dichiarazione dei redditi. «A decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2014» come specifica il comma 2-bis dell’articolo 12...

Read more »

Convocazione azienda Manutencoop Private Sector Solution del prossimo 5 dicembre [Lett. Ooss Conf]

4 dicembre 2013
By admin
Convocazione azienda Manutencoop Private Sector Solution del prossimo 5 dicembre [Lett. Ooss Conf]

Roma, 27 Novembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali c.a. Dott. Paolo Onelli c.a. Dott. Giuseppe Sapio Oggetto: convocazione azienda Manutencoop Private Sector Solution del prossimo 5 dicembre. Egregio Dottor Onelli, Egregio Dottor Sapio, con la presente siamo a richiedere che la Vostra convocazione in oggetto per la fase amministrativa della procedura ex L223/91 per l’azienda Manutencoop venga estesa all’azienda Telecom Italia SpA. Questa richiesta nasce dalla considerazione, a nostro avviso imprescindibile, che questa crisi, ed i conseguenti licenziamenti collettivi, nascono dalla decisione di Telecom Italia di rivedere drasticamente l’appalto precedentemente affidato...

Read more »

Fiom: notizia gravissima! Jabil licenzia 440 persone a Marcianise (Caserta)

4 dicembre 2013
By admin
Fiom: notizia gravissima! Jabil licenzia 440 persone a Marcianise (Caserta)

“La notizia è gravissima e la Fiom esprime la sua totale contrarietà al piano dell’azienda”. A dirlo in una nota è Roberta Turi, segretaria nazionale della Fiom Cgil e responsabile del settore Ict, dopo che ieri la direzione della Jabil, azienda multinazionale dell’elettronica, ha annunciato alle organizzazioni sindacali un piano di ristrutturazione aziendale che prevede 440 licenziamenti su un totale di 750 a Marcianise (Caserta). LEGGI TUTTO: http://www.rassegna.it/articoli/2013/11/29/107038/jabil-440-licenziamenti-a-marcianise

Read more »

Arriva una stretta su cassa integrazione e mobilità in deroga [IlSole24h]

30 novembre 2013
By admin
Arriva una stretta su cassa integrazione e mobilità in deroga [IlSole24h]

di Francesca Barbieri e Claudio Tucci Cassa e mobilità in deroga, si cambia. Il ministero dell’Economia sdogana il decreto di riordino dei criteri di concessione dei sussidi in deroga previsto dal Dl 54 del 2013 (decreto Imu-Cig del maggio scorso). Diverse le novità in arrivo, che hanno l’obiettivo di restringere la platea dei beneficiari (attualmente oltre 180mila persone, stimati direttamente dal ministro Giovannini) e ridurre a un uso più virtuoso le risorse (che arrivano dalla fiscalità generale). La cassa integrazione in deroga (la Cigd) potrà essere concessa solo a lavoratori con una anzianità lavorativa presso l’impresa di almeno 12...

Read more »

Lavoro, disoccupazione record Tra i giovani sale al 41,2% [L'Unità]

30 novembre 2013
By admin
Lavoro, disoccupazione record  Tra i giovani sale al 41,2% [L'Unità]

  A ottobre sono occupati 946 mila giovani tra i 15 e i 24 anni, in calo dell’1,4% rispetto al mese precedente (-13 mila) e del 13,7% su base annua (-151 mila). Lo rende noto l’Istat. Il tasso di occupazione giovanile, pari al 15,7%, diminuisce di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,4 punti nei dodici mesi. 663 mila è il numero di giovani disoccupati, in aumento dell’1,4% nell’ultimo mese (+9 mila) e del 5,5% rispetto a dodici mesi prima (+35 mila). L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della...

Read more »

Lavoro, il ministero prepara la stretta su cassa integrazione e mobilità in deroga [FQ]

30 novembre 2013
By admin
Lavoro, il ministero prepara la stretta su cassa integrazione e mobilità in deroga [FQ]

Il governo studia la morsa sugli ammortizzatori a partire dal 2014, mentre conferma l’esaurimento dello strumento a fine 2016. E’ quanto emerge dalla bozza del decreto Lavoro-Economia. Per la cig sarà imposto un tetto di otto mesi per il 2014, che andrà a scendere a sei mesi nei due anni successivi. I sindacati: “Interventi iniqui e sbagliati“ di Redazione Il Fatto Quotidiano Si prepara la morsa del governo sulla concessione degli ammortizzatori in deroga dal 2014, mentre si conferma l’esaurimento dello strumento a fine 2016. E’ quanto emerge dalla bozza del decreto Lavoro-Economia, al momento all’esame della Ragioneria. Per...

Read more »

Ferrari, denuncia Fiom: “Ci impediscono di riunire gli operai per un’assemblea” [FQ]

30 novembre 2013
By admin
Ferrari, denuncia Fiom: “Ci impediscono di riunire gli operai per un’assemblea” [FQ]

L’azienda ha risposto che sono state esaurite le 10 ore di assemblea a disposizione delle sigle sindacali nel 2013 erano già state prenotate da altri. I lavoratori: “Siamo discriminati” di Annalisa Dall’Oca | Modena | “Nessuna rappresentanza sindacale interna, né la possibilità di convocare i lavoratori per un’assemblea”. E’ stata reintegrata in Fiat grazie a una sentenza della Corte Costituzionale, la Fiom Cgil, espulsa due anni fa dal colosso automobilistico italiano per non aver firmato il contratto sottoscritto invece dalle altre sigle confederate, Cisl e Uil. Eppure, “in Ferrari – racconta Paolo Ventrella, delegato Fiom e operaio di Maranello...

Read more »

Un fisco diseguale [Sbilanciamoci.info]

30 novembre 2013
By admin
Un fisco diseguale [Sbilanciamoci.info]

Sbilanciamoci!* La progressività dell’imposta sui redditi è sempre stato un punto fermo delle economie moderne per redistribuire le risorse che il mercato tende a concentrare in poche mani. La globalizzazione ha agito in senso opposto creando una sorta di competizione fra stati per attrarre ricchezza tramite una sorta di tax dumping. In Italia le ultime due riforme dell’imposta sui redditi hanno diminuito l’aliquota massima e hanno creato un sistema fiscale basato su aliquote progressive e detrazioni regressive. Con il tempo l’inflazione ha minato la progressività dagli scaglioni di reddito, che non vengono più rivisti dal 2000. Proprio la mancata...

Read more »

Chi oggi è precario rischia la povertà da anziano [Avvenire]

29 novembre 2013
By admin
Chi oggi è precario rischia la povertà da anziano [Avvenire]

In Italia, “l’adeguatezza dei redditi pensionistici potrà essere un problema” per le generazioni future, e “i lavoratori con carriere intermittenti, lavori precari e mal retribuiti sono più vulnerabili al rischio di povertà durante la vecchiaia”. Lo scrive l’Ocse accusando il “metodo contributivo” e l’assenza di pensioni sociali. In Italia resta “relativamente bassa” l’età effettiva alla quale uomini e donne lasciano il mercato del lavoro: 61,1 anni per gli uomini e 60,5 per le donne, contro una media Ocse rispettivamente di 64,2 e 63,1 anni. Lo sottolinea l’Ocse nel rapporto 2013 sui sistemi pensionistici da cui emerge come anche i...

Read more »

Donne, un altro scalino verso la soglia dei 66 anni [LaRepubblica.it]

22 novembre 2013
By admin
Donne, un altro scalino verso la soglia dei 66 anni [LaRepubblica.it]

Il requisito sale di 18 mesi per le dipendenti e di 12 per le autonome. L’alternativa del tutto contributivo La riforma Monti-Fornero non ha nemmeno due anni di vita, ma continua a movimentare la vita degli italiani. Dopo le molte novità scattate nel 2013, il 2014 allontana soprattutto il traguardo della pensione di vecchiaia per le donne. La legge Monti-Fornero ha infatti dato un deciso colpo di acceleratore alla equiparazione con gli uomini (66 anni), già peraltro decisa dal precedente governo Berlusconi. Dal 1° gennaio 2012, infatti, l’età delle donne è salita brutalmente da 60 a 62 anni, soglia...

Read more »

I Benetton vendono Pirelli con un prestito obbligazionario [LaRepubblica]

22 novembre 2013
By admin
I Benetton vendono Pirelli con un prestito obbligazionario [LaRepubblica]

  Schematrentaquattro, la società che ha in pancia le partecipazioni maggioritarie in Autogrill e Wdf, lancia un bond da 200 milioni, convertibili in azioni della Bicocca pari al 3% del capitale. Se fossero interamente convertite, i Benetton scenderebbero all’1,6% MILANO – Schematrentaquattro, società interamente controllata da Edizione, holding della famiglia Benetton, ha lanciato e concluso un’offerta di obbligazioni unsecured convertibili in azioni ordinarie Pirelli, per un importo di 200 milioni di euro, garantite in via diretta ed incondizionata da Edizione. L’operazione riguarda cioè il 3% del capitale dell’azienda della Bicocca sulla partecipazione complessiva in mano alla famiglia veneta, pari...

Read more »

Indesit, rottura al ministero Mobilità per 1.400 lavoratori [L'Unità]

20 novembre 2013
By admin
Indesit, rottura al ministero Mobilità per 1.400 lavoratori [L'Unità]

di Massimo Franchi Quindici ore di trattativa ad oltranza, dalle 16 di lunedì alle 7 del mattino, si sono concluse con la rottura già nell’aria ieri. E così la vertenza Indesit torna praticamente al punto di partenza, quello del 4 giugno scorso: con oltre 1.400 esuberi. La multinazionale degli elettrodomestici di Fabriano farà partire una procedura di mobilità, il licenziamento collettivo di 1.400 lavoratori suddivisi soprattutto negli stabilimenti di Albacina (Fabriano) e Teverola (Caserta). Sei mesi di trattative con i sindacati, scioperi, nuovi piani con meno esuberi: tutto cancellato. L’ad Marco Milani non ha voluto accogliere le richieste dei...

Read more »

Esternalizzazioni: Intervista a Domenico Cipolletta Responsabile Service Center Facility di Telecom Italia [realizzata da IFMA nel nov. 2009]

17 novembre 2013
By admin
Esternalizzazioni: Intervista a Domenico Cipolletta Responsabile Service Center Facility di Telecom Italia [realizzata da IFMA nel nov. 2009]

LINEA DIRETTA CON L’INNOVAZIONE – Il FM in Telecom Italia Intervista a Domenico Cipolletta Responsabile Service Center Facility di Telecom Italia Articolo del 01/11/2009 Tratto da Gestire n° 68 Una struttura da 180 persone per gestire i servizi di 11mila immobili e 60mila persone: questi i numeri del Facility Management nel colosso della telefonia italiana. Il responsabile Domenico Cipolletta racconta la sfida di trasferire molte delle attività di FM in outsourcing e la strada per il futuro per una delle più grandi aziende del nostro Paese: “L’obiettivo deve unire clienti e fornitori: trovare nuove idee e soluzioni per i...

Read more »

Alcoa, l’ultima battaglia. E tra gli operai sale la tensione [l'Unità]

30 ottobre 2013
By admin
Alcoa, l’ultima battaglia. E tra gli operai sale la tensione [l'Unità]

di Massimo Franchi Seppur sfiancati da tre anni di lotte, gli operai dell’Alcoa di Portovesme non mollano. Vogliono con tutte le forze che la loro fabbrica riapra e non si accontentano degli ammortizzatori sociali. Ieri per 300 di loro è stata un’altra giornata campale, come quel 10 settembre dell’anno scorso, il giorno del «Disposti a tutto». Sono partiti prima dell’alba in nave dalla Sardegna, sono arrivati a Roma alle 10 del mattino e per dieci ore sono rimasti sotto il ministero dello Sviluppo economico. Delusi dall’esito dell’ennesimo tavolo, hanno discusso in una tesissima assemblea se rimanere in presidio o...

Read more »

I trucchi contabili del governo [RC]

30 ottobre 2013
By admin
I trucchi contabili del governo [RC]

di Roberto Romano Quanto è grande la legge di stabilità per il 2014? Il governo ha più volte sostenuto che la legge di stabilità prevede interventi per 27,3 mld di euro per il triennio 2014-16, di cui 11,6 mld solo per il 2014. Forse la realtà non è quella descritta. Il governo ha «magistralmente» sovrapposto gli effetti della legge di stabilità, con la manovra economica, ma le due voci non rappresentano la stessa cosa. Hanno un significato economico profondamente diverso. Al netto del fatto che nessuno si è messo a contabilizzare la manovrina per il 2013 di 2 mld...

Read more »

Presi per cuneo [sbilanciamoci.it]

22 ottobre 2013
By admin
Presi per cuneo [sbilanciamoci.it]

di Paolo Pini La riduzione del cuneo fiscale – pari a 10 miliardi in tre anni – ricorda la negativa esperienza del governo Prodi: una riduzione modesta e diluita, che rischia di non avere nessun effetto di ripresa sull’economia. Compensata tra l’altro dal taglio delle detrazioni La legge delega approvata dal governo Letta ed inviata alla Commissione Europea conferma la rotta lungo la quale si muove il premier, che abbiamo indicato pochi giorni or sono (*), ovvero il rispetto dei vincoli europei, previsti nel Patto di Stabilità e Crescita, e poco altro. Secondo il governo l’obiettivo sarebbe quello di...

Read more »

Spesa sociale, sempre meno soldi nella legge di stabiltà [Liberazione.it]

21 ottobre 2013
By admin
Spesa sociale, sempre meno soldi nella legge di stabiltà [Liberazione.it]

di Checchino Antonini – C’è il fondo per le politiche sociali, quello per la non autosufficienza e quello per i lavoratori socialmente utili; c’è lo stanziamento per il cinque per mille e c’è quello che rimpingua il fondo per la social card (la carta acquisti tradizionale), che viene estesa a tutti i residenti, anche se stranieri. Ma c’è anche un taglio sostanzioso all’indennità di accompagnamento, che per gli over 65 viene legata al reddito personale o familiare, e si nota l’assenza del Sia, il “Sostegno per l’inclusione attiva”, la misura sponsorizzata dal ministro del Welfare Giovannini per contrastare la...

Read more »

Stabilità, ma non per molto [RC]

21 ottobre 2013
By admin
Stabilità, ma non per molto [RC]

di Roberto Romano - Sembra che la crisi nella crisi dell’Italia rispetto ai principali paesi europei sia una invenzione. Da molti anni il Pil nostrano cresce meno di quello medio europeo, ormai stabilmente sotto l’1%. L’effetto cumulato è di 16 punti percentuali tra il 2003 e il 2013, con una brusca riduzione di 8 punti percentuali a partire dal 2007. Per dare un ordine di grandezza della crisi nella crisi dell’Italia, possiamo dire che il nostro paese ha perso per strada qualcosa come 240 miliardi di euro di minore crescita rispetto all’Europa. Gli effetti sull’occupazione, sul tessuto produttivo, sulla...

Read more »