Cgil

La Fiom sciopera e la Cgil tratta, non è proprio la stessa cosa [di Giorgio Cremaschi]

18 febbraio 2012
By admin
La Fiom sciopera e la Cgil tratta, non è proprio la stessa cosa [di Giorgio Cremaschi]

  Quando ancora si facevano le trattative per i contratti nazionali, era uso sia dei padroni che dei sindacati mettere il salario in fondo. Prima si affrontavano tutte le questioni normative, poi, alla fine, si faceva l’affondo finale sul salario. Questo quando si voleva andare all’accordo. La ministra Fornero, con il consenso di tutti, ha proposto di affrontare l’articolo 18 alla fine della trattativa sul mercato del lavoro. Nello stesso tempo, il presidente del Consiglio annuncia che, in ogni caso, sull’articolo 18 interverrà. Questo significa che il tavolo delle parti sociali è segnato dal ricatto del...

Read more »

La sinistra sindacale in Cigl di fronte ad un bivio … serve chiarezza [Coord. rsu]

31 gennaio 2012
By admin
La sinistra sindacale in Cigl di fronte ad un bivio … serve chiarezza [Coord. rsu]

Il Governo del capitale presenta il suo piano … ma manca la risposta sindacale. Ora non esistono più alibi. Con l’incontro odierno tra governo e parti sociali si è fatto esplicito e compiuto il progetto di liquidazione delle residue tutele del lavoro, sul piano degli ammortizzatori sociali e della contrattazione ben al di la di quanto potesse sperare lo stesso Marchionne. Riduzione di fatto degli ammortizzatori sociali: Secondo il governo questa tutela va garantita solo nei casi di fermata momentanea degli impianti con la cassa integrazione ordinaria. Per quei lavoratori considerati invece “esuberi” e per questo espulsi dal lavoro...

Read more »

Strappo a Cosenza: «licenziato» Di Blasi, leader della minoranza [ilmanifesto]

11 gennaio 2012
By admin
Strappo a Cosenza: «licenziato» Di Blasi, leader della minoranza [ilmanifesto]

TAGLIO MEDIO – Silvio Messinetti C’è maretta in Cgil. Siamo nel profondo sud, alla Camera del lavoro di Cosenza, tra le più antiche per insediamento sindacale nel Mezzogiorno (la Cdl di Fausto Gullo e Pietro Mancini, per intenderci), con quasi 35 mila iscritti. Maggioranza camussiana e opposizione interna sono ai ferri corti. Le polemiche, anche aspre, hanno lasciato il posto a torsioni burocratiche. E il redde rationem rischia di fare la sua prima «vittima»: Delio Di Blasi, leader provinciale della «Cgil che vogliamo». Tecnicamente, la segreteria regionale avrebbe comunicato all’Inps – l’ente presso cui Di Blasi lavorava prima di...

Read more »

WIND: Slc-Cgil “Azienda rallenta lo studio sulla rete. Mobilitazione del 16 per fermare definitivamente la cessione” [Com Slc-Cgil]

10 dicembre 2011
By admin
WIND: Slc-Cgil “Azienda rallenta lo studio sulla rete. Mobilitazione del 16 per fermare definitivamente la cessione” [Com Slc-Cgil]

“Da qualche ora gira voce che Wind potrebbe prendersi un po’ di tempo in più per completare la valutazione sulla cessione o meno della rete, con buona pace anche di Ericsson e Huawei. Questo anche alla luce della minaccia avanzata dal Sindacato di chiedere un tavolo al Governo sull’intera vertenza”. Così dichiara in una nota la Segreteria Nazionale di SLC-CGIL. “A questo punto, ribadendo che tutto deve svolgersi nel rispetto delle regole e del democratico confronto, facciamo appello alle lavoratrici e lavoratori di tutta Wind (sia della rete che dei customer, degli uffici, delle vendite, dell’IT) affinché il 16 Dicembre...

Read more »

12 DICEMBRE 2011 SCIOPERO

10 dicembre 2011
By admin
12 DICEMBRE 2011 SCIOPERO

12 DICEMBRE 2011 SCIOPERO INTERO TURNO NEI CALL CENTER E DI 4 ORE NEGLI APPALTI TELEFONICI ASSEMBLEE E VOLANTINAGGI NELLE AZIENDE TITOLARI DI LICENZA TLC Contro il Decreto Monti che: colpisce i lavoratori aumentando bruscamente gli anni per le pensioni di anzianità e di vecchiaia mette a rischio migliaia di lavoratori andati già in mobilità a cui cambiano un’altra volta le regole in corso. Senza pensione e senza indennità cosa faranno? colpisce nuovamente il Fondo dei lavoratori Telefonici, dopo aver introdotto la ricongiunzione onerosa, ora ne abbassano di ufficio i rendimenti colpisce i pensionati da 960 euro in su,...

Read more »

In&Out: 855 nuovi esuberi [Com Slc Cgil]

18 novembre 2011
By admin
In&Out: 855 nuovi esuberi [Com Slc Cgil]

  Il 14 novembre si è svolto a Roma presso la sede di Unindustria l’incontro di procedura fra la In&Out e le Segreterie Nazionali, territoriali e le RSU di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UGL Telecomunicazioni. Durante l’incontro è stato affrontato il tema della nuova procedura di licenziamenti collettivi aperta dall’azienda lo scorso 14 ottobre e riguardante 463 lavoratori presso la sede di Taranto e 392 lavoratori, con relativa chiusura della sede operativa, presso la sede di Roma via di Priscilla. Secondo il management aziendale questi nuovi 855 esuberi sono da considerarsi strutturali. A riguardo l’azienda si è dichiarata indisponibile a perseguire la strada di ulteriori strumenti di...

Read more »

Aderire alla mobilità in Telecom: quali i rischi? [di Paolo Visentin]

15 novembre 2011
By admin
Aderire alla mobilità in Telecom: quali i rischi? [di Paolo Visentin]

Sindacato Lavoratori Comunicazione Veneto SLC CGIL VENETO Via Cà Marcello 10 – 30170 MESTRE (VE) TEL 041 5491362 – FAX 041 5491311 – E-MAIL slc.mestre@veneto.cgil.it Mestre 14/11/2011 Assistiamo in questi giorni ad un convulso rincorrersi di notizie sulle ulteriori modifiche al sistema pensionistico. Non è difficile purtroppo pensare che il nuovo governo sarà chiamato a quelle riforme che la Banca Centrale Europea ed i mercati stanno pressantemente chiedendo. Senza entrare in un’analisi sistematica delle condizioni dettate da una crisi che ha caratteristiche globali, è opportuno fare alcune considerazioni utili per il lavoratore che sta valutando se aderire alle offerte...

Read more »

Alla Piaggio i lavoratori hanno bocciato la piattaforma della Cgil Fiom con 378 NO e 234 sì

30 ottobre 2011
By admin
Alla Piaggio i lavoratori hanno bocciato la piattaforma della Cgil Fiom con 378 NO e 234 sì

Perché non ci piace la piattaforma FIOM Lavoratori, in un momento in cui vengono messi in discussione diritti e conquiste fondamentali, è della massima importanza ragionare e possibilmente intervenire sugli obiettivi e i contenuti delle piattaforme che verranno presentate per il Contratto Nazionale e che necessariamente toccano questioni critiche, che avranno conseguenze importanti e durature. La FIOM sottopone in questi giorni alla valutazione dei lavoratori la sua piattaforma, che va a nostro avviso esaminata sia per quello che prevede sia per quello che non dice. Quello che dice: - Acconsente alla richiesta dei padroni di prevedere nel CCNL il...

Read more »

Lettera di risposta Cgil a Fistel e Uilcom Veneto

28 ottobre 2011
By admin
Lettera di risposta Cgil a Fistel e Uilcom Veneto

  Cari amici di Fistel e Uilcom regionali Veneto, devo dire anzitutto che ho apprezzato il vostro comunicato  “Le ragioni di una scelta”  e sento il dovere di fare alcune considerazioni altrettanto franche. Lo farò nei termini pacati che la ritrovata unità nazionale, dopo anni di divisioni,  richiede. Sorprende anzitutto,  per entrare in medias res,  che vi domandiate del perché “solo ora la SLC-CGIL <ramo Telecomunicazioni> sente la necessità di fare assemblee per tutto il territorio Veneto” come se non fossero evidenti perlomeno 2 impegni affrontati in questi mesi: le quasi 100 assemblee che abbiamo indetto nel territorio Veneto...

Read more »

Teleperformance : La dirigenza dimostri responsabilità [Com Slc Ggil]

18 ottobre 2011
By admin
Teleperformance : La dirigenza dimostri responsabilità [Com Slc Ggil]

Roma, 17 ottobre 2011 Destano forte perplessità e sconcerto i provvedimenti disciplinari che Teleperformance sta, in queste ore, consegnando a numerosi lavoratori della sede di Taranto (fra questi ci sono anche alcune RSU, fra le quali dirigenti della nostra organizza zioni, sospese anch’esse ed inibite dall’entrare in azienda). Si tratta di una risposta a nostro avviso scomposta, che non può che aumentare il clima di tensione che serpeggia fra le lavoratrici ed i lavoratori di TP. Come CGIL respingiamo con forza l’immagine caricaturale che i responsabili aziendali stanno dando di quanto avvenuto venerdì scorso presso la sede di Taranto, allorquando è venuta a galla in tutta...

Read more »

La CGIL ha firmato l’Accordo del 28 giugno senza legittimazione statutaria. Presentato esposto al Collegio Statutario.

10 ottobre 2011
By admin
La CGIL ha firmato l’Accordo del 28 giugno senza legittimazione statutaria. Presentato esposto al Collegio Statutario.

Dichiarazione di Gianni Rinaldini Nella giornata di ieri, Gianni Rinaldini ha presentato un esposto al Presidente del Collegio Statutario della CGIL, denunciando che , con la firma dell’Accordo del 28 giugno e dell’intesa applicativa, la Segreteria della CGIL ha operato senza la legittimazione prevista dallo Statuto della Confederazione. Infatti, l’articolo 6  stabilisce, in merito all’approvazione  di accordi, che ..”per la CGIL, in assenza del mandato di tutti i lavoratori, le lavoratrici, i pensionati interessati, è vincolante il pronunciamento degli iscritti.” La prescrittività della norma- spiega Rinaldini- impedisce che il pronunciamento degli iscritti possa essere sostituito da qualunque altro tipo...

Read more »

Rai: Slc Cgil, si spende per poltrone e si taglia su lavoro e investimenti

29 settembre 2011
By admin
Rai: Slc Cgil, si spende per poltrone e si taglia su lavoro e investimenti

Slc Cgil ritiene inaccettabile la modalità con cui vengono inventate nomine e poltrone mentre l’azienda vive una profondissima crisi economica, industriale ed editoriale – così una nota ufficiale della segreteria nazionale di Slc Cgil. “Mentre i lavoratori dipendenti hanno lasciato sul campo circa 50 milioni di euro negli ultimi due anni – prosegue la nota –  tra mancato rinnovo del contratto, mancato pagamento del premio di risultato, compressione dei costi attraverso leve gestionali, blocco degli avanzamenti di carriera, il management intanto crea nuovi ruoli e spartisce poltrone, dilapidando risorse che andrebbero dedicate al lavoro e agli investimenti tecnologici”. Per...

Read more »

Contratto metalmeccanici, la Cgil sta con la Fiom [Liberazione]

24 settembre 2011
By admin
Contratto metalmeccanici, la Cgil sta con la Fiom [Liberazione]

* Fabrizio Salvatori * Cervia (Rn) Riconquista del contratto nazionale senza deroghe e cancellazione dell’articolo 8, quello introdotto dal ministro Sacconi nella finanziaria, se necessario anche attraverso il referendum abrogativo. Prima che la parola passi alle mobilitazioni d’autunno, la Fiom prova a fare la sua mossa. L’assemblea nazionale dei delegati oggi stesso varerà ufficialmente la piattaforma per il rinnovo del contratto di lavoro, in scadenza per la fine del 2011. E il segretario generale Maurizio Landini ieri ne ha delineato il profilo: maggior peso del livello aziendale, apertura ad ipotesi di “raffreddamento del conflitto” (“partecipazione negoziata”) e richiesta di...

Read more »

Due errori della CGIL nel sottoscrivere l’intesa con Confindustria CISL e UIL

23 settembre 2011
By admin
Due errori della CGIL nel sottoscrivere l’intesa con Confindustria CISL e UIL

dichiarazione di Gianni Rinaldini,coordinatore de La CGIL che Vogliamo Con la firma odierna dell’intesa applicativa dell’Accordo del 28 giugno la CGIL  compie due gravi errori. Sottoscrivere un Accordo senza la consultazione degli iscritti, come esplicitamente previsto dallo Statuto della CGIL, è un atto di gravissima lesione della democrazia interna:qualsiasi pronunciamento degli organismi, qualsiasi atto di responsabilità dei gruppi dirigenti non può sovrapporsi all’espressione di volontà e al diritto dell’iscritto. Pensare,poi, di aver messo in tutela i lavoratori dai guasti dell’art.8 con questa intesa applicativa è pura illusione perché la legge è comunque superiore a qualsiasi accordo. L’intesa odierna non...

Read more »

Compagne di lotta [Lettera 43]

20 settembre 2011
By admin
Compagne di lotta [Lettera 43]

Marcegaglia e Camusso, storiche avversarie, unite contro il governo. di Antonietta Demurtas Non è più tempo di tavoli per lo sviluppo. Ora tra parti sociali e governo volano i coltelli. Se quello del 4 agosto aveva più i contorni della Grande abbuffata dove imprenditori, artigiani, sindacati, bancari, ministri erano chiamati a decidere il menù per la crescita in assenza di una ricetta comune, quello del 20 settembre sembrava più l‘Ultima cena. Ora che il taglio del rating è servito e il rischio default si ripresenta alle porte del Paese, il dialogo tra le parti è ai minimi termini. Tanto...

Read more »

10000 derogati dalle finestre mobili: messaggio INPS n. 13655 del 12 agosto 2011 [Taccuino CGIL Notizia 941]

17 settembre 2011
By admin
10000 derogati dalle finestre mobili: messaggio INPS n. 13655 del 12 agosto 2011 [Taccuino CGIL Notizia 941]

Si è svolta ieri, presso la Direzione generale dell’INPS, una riunione delle Commissioni Entrate e Prestazioni del Consiglio di indirizzo e vigilanza in merito alla questione dei 10000 derogati dalle finestre mobili. Come ben sapete come CGIL abbiamo denunciato subito che il numero di 10000 fosse del tutto insufficiente. Il monitoraggio fatto dall’INPS ha confermato le nostre preoccupazioni stimando che i lavoratori che si trovano in questa situazione vanno da 40000 a 45000. Il 1 luglio si è aperta la prima finestra utile per il pensionamento di questi lavoratori ed abbiamo avuto notizia di...

Read more »

Cremaschi: «La schizofrenia porterà la Cgil alla subalternità a Cisl e Uil» [Liberazione]

11 settembre 2011
By admin
Cremaschi: «La schizofrenia porterà la Cgil alla subalternità a Cisl e Uil» [Liberazione]

  Cremaschi, il successo dell’assemblea di Roma è fuori discussione. Si riconferma che c’è uno spazio sociale unitario che chiede un cambio netto e che va oltre la semplice cacciata del governo Berlusconi. E quindi, per questo, incontra due avversari: uno è Belusconi, e l’altro è il fronte delle banche, che stanno chiaramente distruggendo i diritti sociali. L’idea di fondo è che è che il cosiddetto debito si può anche non pagare. Bisogna far pagare i ricchi, certo, ma non per dare i soldi alla Bce, bensì per finanziare le case, le scuole, gli ospedali e i...

Read more »

Articolo 8, Camusso prepara il compromesso con Cisl e Uil [Liberazione]

11 settembre 2011
By admin
Articolo 8, Camusso prepara il compromesso con Cisl e Uil [Liberazione]

«A Confindustria, Cisl e Uil dico: scegliete, o l’accordo o la legge. Tutti e due non sono possibili». Da quel minaccioso “diktat” rivolto, nel giorno dello sciopero generale, ai firmatari dell’intesa del 28 giugno su contratti e rappresentanza, Susanna Camusso è passata al compromesso possibile sulla non applicazione dell’articolo 8 della manovra. Questo, almeno, sembra essere il segnale che giunge dal direttivo della Cgil, conclusosi venerdì sera con una profonda spaccatura tra la maggioranza che sostiene il segretario generale e la minoranza che si riconosce nell’area programmatica “La Cgil che vogliamo”. Sull’articolo 8 – voluto dal ministro...

Read more »