SSC: trattativa per il PDR [Com OOSS

8 ottobre 2011
By admin
SLC – CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione FISTel – CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni

Roma, 7 ottobre 2011

COMUNICATO

Giovedì 6 ottobre si è tenuto un nuovo incontro tra SSC e le Segreterie Nazionali di SLC, FISTEL e UILCOM unitamente alle RSU aziendali ed alle strutture territoriali, per la trattativa sul PDR aziendale. Per il sindacato tale incontro, come da comunicato del 1 agosto scorso, era da considerarsi decisivo per la definizione o meno di un’ipotesi di accordo da sottoporre al voto dei lavoratori, dopo le proposte assolutamente inadeguate presentate dall’azienda prima della pausa estiva.

Al termine del lungo e aspro confronto con la controparte la delegazione sindacale tutta ha valutato di aver raggiunto il punto massimo di avanzamento possibile della vertenza, pur persistendo ancora una distanza tra le disponibilità ultimative dell’azienda e le aspettative del sindacato e dei lavoratori.

• Durata dell’Accordo: 2011-2013;

• Erogazione: I anno – anticipo del 50% a novembre 2011 e saldo a giugno 2012; anni successivi erogazioni a Giugno e Novembre di ogni anno.

• Indicatori di calcolo: disponibilità delle piattaforme 70% del premio, customer survey 20% del premio, EBITDA 10%. Nessun indicatore è bloccante per l’erogazione.

• tabella dei valori economici:

A fronte della disponibilità della delegazione SLC e FISTEL di firmare un’ipotesi di accordo, né l’Unione delle Industrie di Roma, ne Telecom Italia, ne SSC, né un’altra organizzazione sindacale hanno dato disponibilità a questo percorso, in quanto contrarie al passaggio democratico con i lavoratori. Passaggio democratico con i lavoratori che tutti, unitariamente, ci eravamo impegnati a svolgere (si veda il comunicato del 21 Luglio scorso).

Ribadendo che eravamo pronti a sottoscrivere l’ipotesi di accordo o – a questo punto – l’accordo stesso, se con il consenso della maggioranza dei lavoratori dopo le assemblee, come SLC-CGIL e FISTEL-CISL invitiamo le RSU e le strutture a convocare le assisi dei lavoratori nelle prossime ore in tutto il territorio nazionale. Denunciamo infine il comportamento strumentale dell’Unione delle Industrie di Roma, di Telecom Italia, di SSC e di chi ne fa il gioco, e invitiamo tutti dal recedere dall’atteggiamento assunto per consentire di poter addivenire ad un accordo su un tema fondamentale per tutti i lavoratori, già pesantemente penalizzati dai contratti di solidarietà in essere.

Le Segreterie Nazionali SLC-CGIL FISTEL-CISL

FORMATO PDF: SSC com SLC-FIstel inc 06-10-11 (PDR)

Comments are closed.