ART. 18, dissensi sulla proposta del Governo

7 aprile 2012
By admin

[...] In materia di licenziamenti individuali, l’attivo dei Delegati Femca Cisl di VENEZIA considera positive le norme relative ai licenziamenti discriminatori e disciplinari, dove il giudice si potrà esprimere in caso di licenziamento illegittimo con il reintegro del lavoratore o l’indennizzo. Mentre esprime il proprio netto dissenso relativamente alla norma, proposta dal Governo, sul licenziamento per motivi economici.

Su tale aspetto, in particolare, l’attivo dei Delegati Femca Cisl VENEZIA considera necessario ridurre la discrezionalità dell’azienda, affidando alle OO SS, ed in subordine al giudice del lavoro, le valutazioni circa i corretti comportamenti aziendali nell’utilizzo dei licenziamenti per motivi economici.

L’attivo dei Delegati Femca Cisl di VENEZIA, in ogni caso, ritiene sbagliato prevedere unicamente un indennizzo, nel caso non siano riconosciuti validi i motivi economici addotti dall’azienda, a sostegno del licenziamento individuale o plurimo.

Così come ritiene che sia necessario intervenire sui tempi troppo lunghi delle cause di lavoro, anche attraverso procedure stragiudiziali e/o meccanismi di conciliazione preventiva, da concordare tra Associazioni Sindacali e Imprenditoriali nella contrattazione Nazionale e Territoriale.

L’attivo dei Delegati Femca Cisl di VENEZIA sosterrà la Federazione e la Confederazione nel determinare tutti i miglioramenti necessari ad una riforma che deve essere pienamente condivisa, anche nelle innovazioni che determinano cambiamenti economici e sociali per milioni di lavoratori e lavoratrici, a partire dalla tutela delle proprie rappresentanze aziendali e dei propri militanti. [...]

Comunicato Femca Mercato Lavoro 02042012

COMUNICATO

La Rsu di Polimeri Europa è fermamente contraria a qualsiasi manomissione dell’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori, in quanto si aprirebbe la strada al “Licenziamento Individuale” e quindi ad un inaccettabile abbattimento delle tutele fondamentali conquistate con lotte e sacrifici. Tutele che invece andrebbero estese a tutti i lavoratori.

La Rsu di Polimeri Europa auspica un ripensamento da parte del governo e delle forze politiche che lo sostengono, perché ritiri questo provvedimento e non siano sempre i lavoratori a dover pagare gli effetti della crisi economica.

Porto Marghera, 23/03/2012 Rsu Polimeri Europa

Comunicato art18

 

Tags: , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*