Blog Archives

Fiamma 2000, il giudice annulla due licenziamenti [LaNuovaSardegna]

28 marzo 2014
By admin
Fiamma 2000, il giudice annulla due licenziamenti [LaNuovaSardegna]

Marina Secchi e Stefania Vassallo erano state accusate di insubordinazione L’azienda dovrà risarcire le due impiegate con una somma pari a 12 mensilità di Pinuccio Saba «L’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, seppur modificato, ha comunque permesso di riportare al lavoro due donne che ingiustamente erano state licenziate». Così Massimiliano Muretti, segretario della Filctem-Cgil, ha commentato le sentenze emesse da due giudici del lavoro che hanno condannato la Fiamma 2000 a riassumere due impiegate che nel febbraio dello scorso anno erano state licenziate per “insubordinazione”. Le due sentenze (la prima del giudice Monia Adami, del 6 marzo; la seconda...

Read more »

Buon Compleanno Accordo del 27 marzo 2013! [Com Snater]

27 marzo 2014
By admin
Buon Compleanno Accordo del 27 marzo 2013! [Com Snater]

A UN ANNO DI DISTANZA DALLA FIRMA DEL FAMIGERATO ACCORDO DEL 27 MARZO 2013 SULLA FAMOSA PRODUTTIVITÀ, PROVIAMO A FARE UN BREVE RESOCONTO MENTRE L’AZIENDA annuncia beatamente che i parametri produttivi sono in miglioramento (guadagna di più),  mentre i semprefirmatari non perdono occasione per vantarsi dell’accordo stesso, i lavoratori quotidianamente si trovano a combattere contro gli effetti della applicazione di tale accordo (ricordiamo che ben 33.000 colleghi rimangono in solidarietà): chiusura delle sedi remote di Caring, timbratura sulla postazione, controllo a distanza tramite geolocalizzatore o telecamere, lavoro gratis con la franchigia, peggioramento della turnistiche in nome di una sempre...

Read more »

Telecom: 2014 all’insegna della crescita, stop a dividendo e avanti su assunzioni [CorrCom]

27 marzo 2014
By admin
Telecom: 2014 all’insegna della crescita, stop a dividendo e avanti su assunzioni [CorrCom]

L’Ad Marco Patuano scrive agli azionisti in vista dell’assemblea del 16 aprile: “Il mio è un piano ambizioso: focus su Italia e Brasile” di F.Me. La perdita maturata da Telecom Italia nel 2013 trova integrale compensazione nel patrimonio netto aziendale ma per avere “mani libere” nel 2014 il Cda ha deciso di tagliare sul dividendo e distribuire la cedola solo alle risparmio. ”Visto che si tratta del terzo esercizio in perdita, e tenuto anche conto della forte pressione competitiva ed economica registrata nel 2013, delle discontinuità regolatorie, nonché della priorità per il 2014 di disporre...

Read more »

E-mail private vietate in ufficio? No, secondo la Cassazione [QF]

27 marzo 2014
By admin
E-mail private vietate in ufficio? No, secondo la Cassazione [QF]

Le sentenze più interessanti e curiose della Cassazione - Pur non avendo ‘valore di legge’, le sentenze della suprema Corte di Cassazione costituiscono un precedente rilevante di cui giudici e avvocati tengono sempre conto. La Cassazione rappresenta il massimo organo interpretativo delle leggi nonché l’ultimo grado di giudizio e ha il compito di verificare la corretta applicazione della legge al caso concreto (cosiddetto giudizio di “legittimità” e non di merito). uso improprio del PC aziendale e dell’email Un lavoratore ha impugnato il licenziamento disciplinare intimatogli, a seguito di contestazione disciplinare che gli contestava l’uso improprio di strumenti di lavoro...

Read more »

Un italiano su cinque teme di perdere il posto [ilmanifesto]

27 marzo 2014
By admin
Un italiano su cinque teme di perdere il posto [ilmanifesto]

di An. Sci. – La ricerca Isfol. Ansia di rimanere disoccupati nei prossimi 12 mesi. Più scendono titolo di studio, tutele, retribuzione e ore lavorate, maggiore è la paura del futuro Il 19,2% degli occupati italiani, ossia circa 4,2 milioni di persone, ritiene di poter perdere il lavoro nell’arco dei 12 mesi che ha davanti a sé. È quanto emerge dalla III indagine Isfol sulla qualità del lavoro, che affronta anche il tema della job security . Un timore che si è acuito negli ultimi sette anni: analizzando infatti l’andamento relativo al periodo 2006–2010, in cui ricade l’esplodere della...

Read more »

Contratti a termine, Alleva: Uno sconcio etico e incostituzionale [ilmanifesto]

26 marzo 2014
By admin
Contratti a termine, Alleva: Uno sconcio etico e incostituzionale [ilmanifesto]

“… chi tra governanti e uomini politici, e, peggio ancora sindacalisti, pur comprendendo questa indiscutibile verità, non si ribella e non si oppone … è persona moralmente spregevole ed indegna del suo ruolo…” di Piergiovanni Alleva* Il governo non ha perso tempo con il decreto legge (n. 34, 20 Marzo) che, liberalizzando i contratti a termine, divenuti ora sempre “acausali”, condanna al “precariato a vita” tutti quelli che, giovani e vecchi, troveranno o cambieranno lavoro. E’ un crimine sociale di enorme proporzioni, commesso nell’indifferenza quasi totale di partiti e sindacati, con l’eccezione — va riconosciuto — della Cgil e...

Read more »

Electrolux: siglata intesa, ok proroga 1 anno solidarieta’ [Agi]

26 marzo 2014
By admin
Electrolux: siglata intesa, ok proroga 1 anno solidarieta’ [Agi]

(AGI) – Roma, 26 mar. – Intesa tra Electrolux e sindacati per la proroga di un anno dei contratti di solidarieta’ a oltre 3 mila lavoratori. E’ quanto si legge in una nota della Fim al termine dell’incontro tra la direzione del Gruppo Electrolux con Fim, Fiom Uilm Nazionali e provinciali e il coordinamento delle Rsu del gruppo Electrolux. Nel corso della riunione che si e’ svolta a Mestre – si legge nella nota – “e’ stato definito un accordo che proroga l’utilizzo dei contratti di solidarieta’ per fare fronte alle problematiche occupazionali per un ulteriore...

Read more »

Accordo 10 gennaio sindacati e Confindustria, Usb presenta ricorso: “L’accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Confindustria è anticostituzionale” [Today]

25 marzo 2014
By admin
Accordo 10 gennaio sindacati e Confindustria, Usb presenta ricorso: “L’accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Confindustria è anticostituzionale” [Today]

L’Unione sindacale di base ha presentato ricorso al tribunale civile contro l’accordo firmato da Cgil, Cisl, Uil e Confindustria sulla rappresentanza sui luoghi di lavoro. Tomaselli (Usb): “Fine della democrazia”. Cremaschi (minoranza Cgil): “Camusso, Bonanni e Angeletti vogliono governare a prescindere” Daniele Nalbone Facciamo un gioco. Si vota per le elezioni politiche. Ma ad essere “votabili” sono solo il partito di centrosinistra, il partito di centro, il partito di centrodestra. Tutti gli altri partiti, che pure esistono, hanno un segretario, degli iscritti, dei militanti, non possono essere votati. I loro nomi e i loro simboli non possono essere sulla...

Read more »

850mila euro l’anno per Moretti sono pochi: che ne dice l’Italia che va in treno? [microMEGA]

25 marzo 2014
By admin
850mila euro l’anno per Moretti sono pochi: che ne dice l’Italia che va in treno? [microMEGA]

di Rossella Guadagnini Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, non vuole ridotto lo stipendio. La notizia arriva a seguito della ventilata iniziativa del governo Renzi di abbassare il tetto dei compensi per i manager delle grandi partecipate pubbliche. Preoccupazione comprensibile la sua, specie di questi tempi, eccetto che per un piccolo particolare: il suo compenso è di 850mila euro l’anno. E fin qui nulla di nuovo sotto il sole. Ma, come precisa in una dichiarazione, la seccatura è che l’omologo tedesco “prende tre volte e mezzo tanto”. Dunque, oltre all’apprensione di non arrivare a fine mese, lui...

Read more »

La crisi delle strane coppie [di Giorgio Cremaschi]

25 marzo 2014
By admin
La crisi delle strane coppie [di Giorgio Cremaschi]

Già prima delle ultime elezioni politiche, di fronte alle  contestazioni sulla passività della CGIL da quando si era insediato il governo Monti, Susanna Camusso aveva risposto che il sindacato da solo non avrebbe potuto farcela. Per questo era indispensabile una sponda politica, che tutto il gruppo dirigente del maggiore sindacato italiano identificava nella vittoria di Bersani. Si sa come è andata. Allontanatasi la sponda politica, per non essere travolta dalla piena del torrente della crisi, la CGIL ha cercato di aggrapparsi a CISL UIL e Confindustria. La dottrina delle “parti sociali” che nasce nella CISL e nel mondo democristiano,...

Read more »

UAAR – Come far saltare il banco dell’Otto per Mille

25 marzo 2014
By admin
UAAR – Come far saltare il banco dell’Otto per Mille

In Italia le primavere sono ormai annunciate dalle dichiarazioni dei redditi. Più che le rondini, sono gli avvoltoi che volteggiano intorno al lauto banchetto, a cominciare da quelli di I Feel Cud: un concorso a premi con cui la Cei invia i giovani cattolici a estorcere ai vecchietti qualche firma in più a favore della Chiesa cattolica. Il montepremi dell’Otto per Mille Irpef ammonta infatti a oltre un miliardo e duecento milioni: una somma enorme, specialmente di questi tempi. E meritevole di un utilizzo migliore. Cosa possono fare i bravi cittadini laici? Per cominciare, informare sul...

Read more »

“Oca pro nobis”, un sillabo anticlericale [microMEGA]

25 marzo 2014
By admin
“Oca pro nobis”, un sillabo anticlericale [microMEGA]

Pubblichiamo la recensione di Michele Martelli e la prefazione di Carlo Augusto Viano al libro “Oca pro nobis” di Carlo Cornaglia, Filippo D’Ambrogi, Walter Peruzzi e Maria Turchetto (Odradek). Un’opera satirica brillante e insolita che con disegni, prose, versi e anche musica prende di mira contraddizioni e imposture della dottrina cattolica. di Michele Martelli Un libro divertente e istruttivo, per grandi e per piccini: Oca pro nobis. Controsillabo giocoso e irriverente (Roma, Odradek, 2013). Facile e snello, fatto di poesie e prose, disegni e canzonette (fruibili con uno smartphone o un pc), impostato come un tabellone del gioco dell’oca,...

Read more »

Quelli che si applicano con zelo nel non applicare la legge 194 [U.A.A.R.]

25 marzo 2014
By admin
Quelli che si applicano con zelo nel non applicare la legge 194 [U.A.A.R.]

Se in Spagna la possibilità di abortire è stata drasticamente ristretta dalla nuova legge voluta dal Partito Popolare, in Italia le cose vanno solo leggermente meglio. La legge ha compiuto 35 anni e li porta anche abbastanza bene, ha scritto Mariella Gramaglia: non solo gli aborti sono stati dimezzati, ma “abbiamo il tasso di abortività fra le minorenni più basso del mondo sviluppato (4,5 per mille) e, cosa ancor più straordinaria, la grande maggioranza arriva in ospedale con il consenso dei genitori, senza passare per il giudice tutelare”. Tuttavia, i tentativi di svuotarla dei suoi contenuti e di non...

Read more »

De Palma (Fiom): “Renzi rottama il lavoro, la Cgil di Camusso resta subalterna”

25 marzo 2014
By admin
De Palma (Fiom): “Renzi rottama il lavoro, la Cgil di Camusso resta subalterna”

Michele De Palma, esponente della Fiom, boccia le misure di Renzi: “Nel provvedimento manca una vera politica di redistribuzione delle ricchezze, intenzione del governo è dividere ulteriormente il già frammentato mondo del lavoro”. E anche sulla Cgil, i toni sono duri: “Rischia di subire l’unilateralismo aziendale finendo soltanto per erogare dei servizi”. colloquio con Michele De Palma di Giacomo Russo Spena “Nessuna svolta, anzi”. La spending review? “Senza un aumento della tassazione sulle ricchezze è in discussione il diritto stesso di cittadinanza”. E sulla Cgil, la critica è dura: “Ormai si va verso un sindacato unico”. Michele De Palma,...

Read more »

Tutte le balle del governo Renzi sulla casa [RC]

25 marzo 2014
By admin
Tutte le balle del governo Renzi sulla casa [RC]

  di Nando Mainardi – Il cosiddetto “decreto affitti”, approvato dal governo Renzi mercoledì scorso, è la più classica delle bufale: presentato come un passo importante verso il superamento dell’emergenza abitativa, è in realtà un contributo ulteriore al restringimento degli spazi di intervento pubblico su questo fronte. In Italia ci sono due milioni di persone che vivono in condizioni di bisogno economico e di precarietà abitativa: degli spot propagandistici del governo non se ne fanno nulla. Se oggi ci sono 650.000 nuclei familiari – secondo i dati diffusi da Federcasa – in graduatoria per l’assegnazione di una casa popolare...

Read more »

Jobs Act: precari per decreto e per sempre [ilmanifesto]

25 marzo 2014
By admin
Jobs Act: precari per decreto e per sempre [ilmanifesto]

di Piergiovanni Alleva, da il manifesto, 14 marzo 2014 - C’è da essere indignati, certamente e anzitutto, per il contenuto dell’annunziato Decreto che precarizza definitivamente il mercato del lavoro. La riforma del contratto di lavoro a termine e di apprendistato che Matteo Renzi ha annunciato, come unica misura con­creta e imme­diata in mezzo allo scop­piet­tio dei suoi annunci di riforma, pre­clude per il futuro l’accesso ad un lavoro stabile a tutti i lavoratori giovani e adulti. Ma indignazione anche per il modo assolutamente passivo con cui le forze politiche “di sinistra” e le organizzazioni sindacali hanno accolto la notizia,...

Read more »