Blog Archives

Lavoro, Conti: “Rivoluzione sì, ma peggiorativa. Il 25 ottobre in piazza” [UGL]

22 ottobre 2014
By admin
Lavoro, Conti: “Rivoluzione sì, ma peggiorativa. Il 25 ottobre in piazza” [UGL]

“Quella che sta avvenendo nel mondo del lavoro è sicuramente una rivoluzione, come afferma il premier Renzi, ma in termini peggiorativi con misure che di certo non creeranno occupazione stabile: il risultato sarà solo una drastica riduzione delle tutele. Ecco perché il 25 ottobre saremo in piazza a Roma, per ribadire che quella che vogliamo è un’Italia per il lavoro”. Lo dichiara il segretario confederale dell’Ugl, Stefano Conti, aggiungendo come “partendo da piazza della Bocca della Verità, le nostre bandiere sventoleranno per ribadire ‘no’ ad una riforma che modifica in senso peggiorativo l’articolo 18 e che, cosa ancor più...

Read more »

Dopo ennesimi licenziamenti: Sciopero nazionale e Notte Bianca dei Call Center il 21 novembre [Com OOSS]

20 ottobre 2014
By admin
Dopo ennesimi licenziamenti: Sciopero nazionale e Notte Bianca dei Call Center il 21 novembre [Com OOSS]

  Le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil hanno deciso di dichiarare la seconda giornata di sciopero nazionale del settore con manifestazione da tenersi a Roma il prossimo 21 novembre, nell’ambito di un evento più ampio, una vera e propria NOTTE BIANCA DEI CALL CENTER In cui le organizzazioni sindacali inviteranno mondo della cultura, dello spettacolo, della società civile e della politica ad incontrare e confrontarsi con i lavoratori del settore e a solidarizzare con loro nella dura vertenza che li contrappone al Governo. Mentre la vertenza che vede contrapposte British Telecom e Accenture con 262 licenziamenti non ha ancora trovato...

Read more »

La Cgil escluda dall’organizzazione chi ha votato la fiducia!

19 ottobre 2014
By admin
La Cgil escluda dall’organizzazione chi ha votato la fiducia!

di Sergio Bellavita - Basta con i politici che nelle aule del parlamento votano le leggi contro le lavoratrici e i lavoratori e il sabato ci danno le pacche sulle spalle nelle manifestazioni. Chi ha votato la fiducia sul Jobs Act non venga alla manifestazione del 25 ottobre della Cgil. Siamo pronti a contestarli. Chiediamo che tutti e tutte coloro, iscritti alla Cgil, che nel parlamento  hanno votato la fiducia sul Jobs Act vengano esclusi dall’organizzazione. Ci sono diversi ex dirigenti di prestigio che hanno votato la fiducia sul jobs Act. Secondo noi si sono resi responsabili di operare...

Read more »

Per cambiare l’Italia: manifestazione nazionale CGIL Roma 25 ottobre

19 ottobre 2014
By admin
Per cambiare l’Italia: manifestazione nazionale CGIL Roma 25 ottobre

pdf: Volantino

Read more »

La guerra nella classe. Il disegno di Renzi [ControPiano]

19 ottobre 2014
By admin
La guerra nella classe. Il disegno di Renzi [ControPiano]

Aldo Carra E’ diventato da qualche tempo un contenitore senza più idee politiche rilevanti, ma in qualche caso – come accade nei contenitori incapaci di selezionare – vi cade dentro qualcosa di interessante. Parliamo de il manifesto, croce e non più delizia del pensiero critico italiano. Questa analisi del renzismo, scritta da Aldo Carra, merita di essere letta, ragionata e discussa. Si interseca in molti punto con quanto anche su queste pagine andiamo scrivendo, ma ha il pregio di presentare in forma sistematica considerazioni che altrimenti restano volatili o in ordine sparso. Non ci interessa qui discuterne l’approccio, più...

Read more »

Lavoro, Rossi: “No agli ‘inganni’, con Jobs Act contratto indeterminato diventa determinato” [UGL]

19 ottobre 2014
By admin
Lavoro, Rossi: “No agli ‘inganni’, con Jobs Act contratto indeterminato diventa determinato” [UGL]

Il 25 ottobre in piazza per chiedere vere politiche occupazionali “Il 25 ottobre saremo in piazza per dire ‘basta’ ai giri di parole: assumere un lavoratore a tempo indeterminato, ma senza la tutela dell’articolo 18, equivale ad assumerlo a tempo determinato, in quanto l’azienda sarà libera di licenziarlo all’interno dei tre anni o più, a seconda di ciò che sarà deciso dal ministro Poletti”. Lo dichiara il segretario confederale dell’Ugl, Ermenegildo Rossi, aggiungendo che “con le modifiche allo Statuto dei lavoratori verranno inoltre azzerate anche le garanzie per coloro che, con un contratto a tempo determinato, fino ad oggi...

Read more »

Jobs Act: L’uguaglianza secondo Renzi [Sallca-Cub]

19 ottobre 2014
By admin
Jobs Act: L’uguaglianza secondo Renzi [Sallca-Cub]

Dopo tanti anni di ingiustizia sociale, finalmente il governo Renzi ha scoperto che ci sono lavoratori garantiti e lavoratori senza garanzie e ha deciso, attraverso il “Jobs Act”, di superare questo stato di disuguaglianza inaccettabile: via le garanzie per tutti!! Il dibattito sulle tutele crescenti (ma non troppo) per i neoassunti è cascato ancora una volta sulla vecchia questione dell’art.18 e ancora una volta sta scadendo a livelli aberranti. Si sostiene che per aumentare l’occupazione si deve…licenziare. Non aggiungiamo commenti, anche perchè nell’epoca delle guerre “umanitarie” la logica non è più di casa. Pare che in questo paese, a...

Read more »

Legge di stabilità: per Squinzi è un sogno realizzato, per i lavoratori sarà un altro incubo [Com Usb]

19 ottobre 2014
By admin
Legge di stabilità: per Squinzi è un sogno realizzato, per i lavoratori sarà un altro incubo [Com Usb]

Se qualcuno pensava che un barlume di buon senso avesse scosso il governo Renzi che dichiara una Legge di Stabilità con meno tasse e addirittura l’impiego di risorse per rilanciare l’economia e l’occupazione, è bene che si svegli dal sogno e guardi in faccia la realtà. L’unico che dichiara la sua “piena soddisfazione” è il presidente della Confindustria Squinzi, che aggiunge che le misure del governo “vanno esattamente nella direzione da noi auspicata in tanti anni” e che spiega e sintetizza il senso di ciò che hanno realizzato il trio Renzi/Padoan/Poletti:”Ieri quando il presidente del Consiglio ha presentato le...

Read more »

Il Governo Renzi discrimina la CISAL

19 ottobre 2014
By admin
Il Governo Renzi discrimina la CISAL

  Francesco CavallaroRoma, 07/10/2014 – Escludendo la CISAL dal confronto di questa mattina tra il Governo e i vertici sindacali, il Governo Renzi ha attuato una grave forma di discriminazione nei confronti della Confederazione storica dell’autonomia sindacale, presente nel mondo del lavoro dal 1957. “Non è un bel gesto”, commenta il Segretario Generale Francesco Cavallaro. “Non lo è in assoluto e contraddice lo stesso Premier, che lamenta un deficit di democrazia sindacale nel nostro Paese e per questo sostiene la necessità di una legge sindacale. Ma la democrazia, intanto, perché non comincia a rispettarla lo stesso Presidente del Consiglio?”....

Read more »

Telecom: Scorporo rete, la politica riapre il dibattito [CorrCom]

19 ottobre 2014
By admin
Telecom: Scorporo rete, la politica riapre il dibattito [CorrCom]

Le voci su una possibile acquisizione di Metroweb da parte di Telecom Italia hanno riacceso i riflettori sul futuro della rete. Gasparri (FI): “No a espropri, ma valutare newco”. Esposito e Bargero (Pd): “Evitare situazione di monopolio nel fisso”. Crosio (Lega): “Garantire la concorrenza” di Federica Meta Il futuro della rete Telecom riaccende il dibattito politico. Dopo le prese di posizione dei parlamentari Pd, Stefano Esposito e Cristina Bargero, e del senatore leghista Jonny Crosio preoccupati del permanere del monopolio nel fisso, soprattutto dopo le notizie su una possibile acquisizione da parte di TI di una quota di Metroweb,...

Read more »

Appalti per pulizia scuole e p.a.: ipotesi “cartello” anti-concorrenza; procedimento istruttorio anche verso Manutencoop FM [FQ]

17 ottobre 2014
By admin
Appalti per pulizia scuole e p.a.: ipotesi “cartello” anti-concorrenza; procedimento istruttorio anche verso Manutencoop FM [FQ]

  L’autorità indaga su quattro società per verificare se abbiano posto in essere un’intesa per partecipare alla gara bandita da Consip. Il procedimento si concluderà entro il 31 dicembre 2015 di Redazione Il Fatto Quotidiano Società che partecipano alla gara Consip per l’affidamento delle pulizia nelle scuole e che finiscono nel mirino dell’Antitrust, perché l’autorità vuole verificare che tra loro non esista un accordo “volto ad una ripartizione della quasi totalità dei 10 lotti fino ad oggi aggiudicati in violazione della normativa europea a tutela della concorrenza”. L’authority ha quindi avviato un procedimento istruttorio “nei confronti delle società CNS...

Read more »

Tfr in busta paga: un magistrale esercizio di marketing politico [microMega]

17 ottobre 2014
By admin
Tfr in busta paga: un magistrale esercizio di marketing politico [microMega]

La riforma del mercato del lavoro che il Governo si accinge a varare presenta il contratto unico a tutele crescenti come il superamento della precarietà, e l’anticipazione del TFR in busta paga come un aumento dei redditi dei lavoratori. Ma, in entrambi i casi, si tratta di provvedimenti che si muovono nella direzione opposta a quella annunciata. di Guglielmo Forges Davanzati Il dibattito di politica economica in Italia ha subìto una fortissima accelerazione nel corso dell’ultimo mese sui temi della “riforma” del mercato del lavoro. A fronte del fatto che pressoché tutti i commentatori concordano che non si crea...

Read more »

Rinnovo CCNL Grafici Editoriali [Com OOSS Conf]

17 ottobre 2014
By admin
Rinnovo CCNL Grafici Editoriali [Com OOSS Conf]

Il 16 ottobre 2014 presso la sede di Confindustria di Roma, è stata raggiunta l’intesa per il Contratto Nazionale dei Grafici Editoriali che nei prossimi giorni dovrà essere ratificata nelle assemblee dei lavoratori. Questo rinnovo del CCNL è avvenuto tra le enormi difficoltà in cui versa il Settore, la produzione negli ultimi cinque anni è crollata del 25% e in alcuni ambiti del 40%. Il comparto grafico-editoriale assomma alla crisi del nostro Paese una crisi dovuta alla penetrazione delle nuove tecnologie (PC, TABLET, SMARTHONE). Il confronto negoziale inizialmente aveva da subito evidenziato enormi difficoltà per la sua prosecuzione anche...

Read more »

Call Center Com Stampa sciopero nazionale e notte bianca 21-10-14 [OOSS Conf.]

17 ottobre 2014
By admin
Call Center Com Stampa sciopero nazionale e notte bianca 21-10-14 [OOSS Conf.]

Dopo ennesimi licenziamenti sciopero nazionale e notte bianca dei Call Center il 21 novembre. Le Segreterie Nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil hanno deciso di dichiarare la seconda giornata di sciopero nazionale del settore con manifestazione da tenersi a Roma il prossimo 21 novembre, nell’ambito di un evento più ampio, una vera e propria NOTTE BIANCA DEI CALL CENTER In cui le organizzazioni sindacali inviteranno mondo della cultura, dello spettacolo,  della società civile e della politica ad incontrare e confrontarsi con i lavoratori del settore e a solidarizzare con loro nella dura vertenza che li contrappone...

Read more »

Quattro incontri sulla storia del libero pensiero a Venezia

16 ottobre 2014
By admin
Quattro incontri sulla storia del libero pensiero a Venezia

Quattro incontri sulla storia del libero pensiero a Venezia Calendario delle attività Ottobre 2014 GIORDANO BRUNO E PAOLO SARPI Due vicende emblematiche del rapporto fra politica e libertà di pensiero – relatori Stefano Torcellan e Marina Maruzzi, presenta Cino Casson LIBERTINISMO E LIBERTINI VENEZIANI La diffusione della filosofia degli “spiriti forti” a Venezia -  relatrici Maria Giacometti e Marina Maruzzi, introduce Cino Casson FERDINANDO SWIFT E LA FONDAZIONE DELL’ATEO (1875) Ateismo, laicismo ed anticlericalismo nella Venezia di fine Ottocento – relatrice Marina Maruzzi, introduce Cino Casson AGIRE IL CONTEMPORANEO Quali significati, quali prospettive per la libertà di pensiero oggi....

Read more »

Wind: Prendere o Lasciare, il linguaggio della crisi … [di Nicola Romanato]

15 ottobre 2014
By admin
Wind: Prendere o Lasciare, il linguaggio della crisi … [di Nicola Romanato]

“Prendere o lasciare” è il linguaggio del modello di relazioni industriali post 2008, se poi condito da parole come crisi, flessione dei ricavi, riduzione della marginalità in settori molto competitivi ed altri slogan talvolta di origine anglosassone, diviene allora più forte e battente come il pianto di un lattante al quale è impossibile rimaner impassibili. E’ così che Wind TLC sale sul podio dei cigni piangenti per poter attingere agevolazioni e sostegno dalle grandi casse di mamma INPS e quindi dalle tasche degli onesti contribuenti (non della collettività) che versano la loro percentuale nei cedolini busta paga. E’ ormai...

Read more »